Menu Content/Inhalt
Home Page arrow Editoria e Libri arrow RADICI CRISTIANE: Gli arcangeli - Marcello Stanzione - Sugarco
XV Meeting Nazionale sugli Angeli
RADICI CRISTIANE: Gli arcangeli - Marcello Stanzione - Sugarco PDF Stampa E-mail

RADICI CRISTIANE: Gli arcangeli - Marcello Stanzione - Sugarco«Gli Angeli sono i grandi sconosciuti dei nostri tempi», affermò Giovanni Paolo I. Eppure la preghiera che i cattolici recitano più frequentemente, l’Ave Maria, altro non è che la trasposizione del saluto che l’arcangelo Gabriele fece alla Madonna quando le annunziò che sarebbe divenuta madre del Redentore. Meritevole è quindi l’opera di don Marcello Stanzione, parroco nel Salernitano, che sta dedicando l’intera propria esistenza a diffondere la devozione ai santi Angeli: lo fa con l’Associazione Milizia di San Michele Arcangelo, con conferenze in tutta Italia, con un convegno che si svolge ogni giugno a Campagna (in provincia di Salerno) e con una serie di libri sull’argomento – ne ha scritti una cinquantina, di cui gli ultimi sono Gli angeli. Guida essenziale (Libreria Editrice Vaticana, Roma 2010), I Papi e gli Angeli (Gribaudi, Milano 2010), Gli Angeli di Santa Faustina Kowalska (Gribaudi, Milano 2008), Gli Angeli di San Pio da Pietrelcina (Segno, Udine 2008). La sua ultima fatica è ...

... dedicata ai soli tre Arcangeli di cui la Sacra Scrittura riveli il nome: Michele il guerriero, Gabriele il messaggero e Raffaele il guaritore (esistono anche altri nomi di angeli, ma sono contenuti nei libri apocrifi dell’Antico Testamento e quindi non sono presi in considerazione dalla Chiesa); va detto che nella gerarchia celeste gli arcangeli, al contrario di quanto si potrebbe pensare, occupano solo la penultima posizione, inseriti nella triade inferiore (che comprende Principati, Arcangeli e Angeli) dopo la triade maggiore (Serafini, Cherubini e Troni) e quella mediana (Dominazioni, Virtù e Potestà): ecco perché l’autore, prima di parlare di Michele, Gabriele e Raffaele, si sofferma sugli altri componenti dei “cori” angelici (ma don Stanzione preferisce parlare di “ordini” o “eserciti”, perché il termine “coro” è troppo legato  nella nostra cultura all’aspetto musicale), illustrandone le caratteristiche e citando i bassi biblici in cui tali entità vengono nominate.

Il volume termina con una corposa appendice dedicata alle principali preghiere agli arcangeli (comprese quelle di consacrazione di se stessi e della propria famiglia) si configura così come una sintetica, ma efficacissima guida alla conoscenza dei “grandi sconosciuti dei nostri tempi”. Tra le varie preghiere particolarmente toccante è l’invocazione a S. Michele dettata da Leone XIII dopo aver avuto, al termine di una celebrazione eucaristica, la visione di una battaglia tra schiere celesti e legioni infernali: il Pontefice ordinò che la preghiera venisse sempre recitata al termine della messa, ma, con il Novus Ordo, essa (con il suo potere protettivo) è andata purtroppo perduta.

(RC n. 68 - Ottobre 2011)
http://www.radicicristiane.it/contenuti.php?ref=68

 
< Prec.   Pros. >

Traduttore

English Arabic Bulgarian Chinese (Simplified) Chinese (Traditional) Croatian Czech Danish Dutch Finnish French German Greek Italian Japanese Korean Norwegian Polish Portuguese Romanian Russian Spanish Swedish Catalan Filipino Indonesian Latvian Lithuanian Serbian Slovak Slovenian Ukrainian Vietnamese Albanian Estonian Galician Hungarian Maltese Thai Turkish Persian Afrikaans Malay Swahili Irish Welsh Belarusian Icelandic Macedonian

Statistiche Sito

Utenti: 52457
Notizie: 2785
Collegamenti web: 36
Visitatori: 163985779

Feed Rss