Menu Content/Inhalt
Home Page arrow Editoria e Libri arrow "I demoni volevano spaventarmi; San Michele mi ha liberato", rivela il regista del film
'LIBERACI DAL MALIGNO': LA FIGURA DI GESU’ ESORCISTA
"I demoni volevano spaventarmi; San Michele mi ha liberato", rivela il regista del film PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 0
ScarsoOttimo 
Scritto da Amministratore   
sabato 02 settembre 2023

"I demoni volevano spaventarmi; San Michele mi ha liberato", rivela il regista del filmIl regista del documentario "San Michele Arcangelo - Il più grande angelo" parla di ciò che lo ha portato a realizzare il film e fa riferimento a una profezia: 100 film su San Michele?

Inedito nelle sale brasiliane, il film documentario "São Miguel Arcanjo – O Anjo Maior" è già un successo. Tuttavia, pochi conoscono la storia che ha portato il polacco Wincenty Podobinski a dirigere il film, senza aver mai recitato nel segmento cinematografico. ...

 

Come scrittore per una nicchia di teologia, angelologia, cerco conoscenza e informazioni da angelologi, sacerdoti, storici, teologi e scrittori di tutto il mondo, specialmente dall'Europa. L'Italia, la Polonia e la Francia sono Paesi estremamente devoti a san Michele, il cui apostolato ci ispira ad approfondire la comprensione delle realtà spirituali che ci affiancano: i santi angeli.

Dopo sette anni di pellegrinaggio e ricerca in loco nei santuari eretti in onore dell'Arcangelo Michele in Francia e in Italia, mi sono imbattuto in Don Marcello Stanzione, riferimento mondiale in angelologia e protagonista delle interviste del documentario diretto da Wincenty Podobinski.

Parlando con il regista del film che sarebbe stato proiettato in Brasile, non ho potuto fare a meno di scrivere questo articolo, a causa della sorprendente proposta di Wincenty: cento film con San Michele Arcangelo!

Loo Burnett – Credo che tu sia un grande devoto di San Michele per aver diretto un documentario sulla devozione all'Arcangelo in Occidente. Qual è stato il momento decisivo per la realizzazione di questo documentario?

Wincenty Podobinski – La determinazione a trasformare l'idea di fare un film in realtà è stata decisiva. Non ero mai stato coinvolto nella realizzazione di film, questo è il mio debutto, quindi avevo bisogno di qualcuno che mi aiutasse in questa impresa. La Fondazione San Michele Arcangelo, di cui sono fondatore e presidente, organizza annualmente il "Ritiro Angelico in Barca a vela per San Michele Arcangelo" – una gita in barca a vela di dieci giorni nel Mar Mediterraneo, con l'obiettivo di visitare il Santuario di San Michele Arcangelo sulla penisola del Gargano in Italia. Uno dei cappellani di questo ritiro si rivelò essere un regista; era Padre Przemysław Krakowczyk, che per caso venne a conoscenza dei miei piani e accettò di collaborare a un film. La determinazione a fare questo film è stata resa possibile solo dalla grazia di Dio. Il Padre Celeste conosce le nostre intenzioni e se è possibile collaborare con la Grazia, tutto può accadere, anche ciò che sembra irraggiungibile. Non mi sono dedicato al cinema perché mi piace fare film, ma perché amo il Signore Gesù, l'Immacolata e, naturalmente, San Michele Arcangelo. Questo è, infatti, il "momento decisivo" nella realizzazione di questo documentario. Gli ostacoli e le difficoltà, soprattutto in post-produzione, non sono stati pochi, ma ciò che sembra più interessante è che, durante la realizzazione del film, non mi è venuto in mente che sarebbe stato proiettato nelle sale in Brasile e probabilmente in tutta l'America. Forse vuoi sentire la mia storia di come abbiamo fatto volare un drone a Roma senza la dovuta autorizzazione, o di come abbiamo viaggiato per 6000 chilometri in auto in sei giorni per girare in Belgio, Francia e Spagna? Forse più interessante è il fatto che abbiamo condotto le interviste in Francia e Spagna senza un traduttore o la conoscenza della lingua degli interlocutori. Il mio Angelo Custode si è assicurato che traducessi le domande dell'intervista prima di partire. Ha anche aiutato a guidare l'intervista, dopotutto, tutti usiamo la comunicazione non verbale.

Come ricercatore di angeli, soprattutto di San Michele, sono stato anche ai principali santuari eretti in onore dell'Arcangelo: Sacra di San Michele, Monte Gargano, Le Mont-Saint-Michele, Castel Sant'Angelo. In questi spazi presentati nel suo film, ha trovato una connessione profonda che collega i due santuari in modo mistico e straordinario?

È vero, la posizione dei primi luoghi di culto di San Michele Arcangelo è di solito una collina rocciosa, una montagna e una sorgente d'acqua. È di grande interesse che in Europa i santuari più famosi si trovino su una linea. È importante ricordare che questi siti erano precedentemente associati a culti pagani. Penso che l'Arcangelo Michele abbia combattuto contro il paganesimo in questo modo. Nei luoghi in cui i pagani adoravano le divinità, l'Arcangelo collocava santuari dedicati al Dio Uno e Trino. Anche in Polonia, a Cracovia, dove sono nato e vissuto, una delle prime chiese ad essere costruita è stata dedicata a San Michele Arcangelo, situata su una collina rocciosa circondata da un fiume, dove un tempo si adoravano gli idoli. Più interessante della posizione dei santuari stessi, è il fatto che le persone sono incitate al culto in questi insediamenti, che l'Arcangelo stesso ha trasmesso quando è apparso ai vescovi sul Monte Gargano o Mont-Saint-Michel in Francia.

Che senso aveva dirigere questo documentario?

Ad un certo punto del mio sviluppo spirituale, ho scoperto la necessità di promuovere la creatura celeste e diffondere il culto di San Michele Arcangelo. Questo è uno dei compiti dei Cavalieri di San Michele Arcangelo, un apostolato laicale al quale appartengo dal 2008. Vedendo quanto l'Arcangelo Michele sia frainteso, ignorato o completamente dimenticato dai fedeli, ha voluto proclamare la grandezza di questo Potente del Cielo. Mi sono chiesto come avrei potuto raggiungere più efficacemente i fedeli con contenuti per cambiare questa situazione e sono giunto alla semplice conclusione che un film dovrebbe essere fatto. Divenne subito evidente che la storia presentata nel documentario non esauriva l'argomento, ma lo apriva soltanto.

Il fatto stesso di essere entrato nell'Ordine di San Michele Arcangelo è legato alla mia ricerca di una risposta alla domanda su come aiutare le persone che sono possedute o specificamente tormentate da Satana. Vedendo come le persone soffrivano, volevo discernere il problema e aiutarle. In questo cammino di discernimento, i demoni volevano spaventarmi. Sentivo la sua presenza nel buio della notte che circondava la mia casa. Non potevo quindi guardare nell'oscurità della notte fuori dalla mia finestra dopo il tramonto, aspettandomi di vedere l'abominio demoniaco lì. Sono stato liberato da questa situazione irrazionale dall'Arcangelo il primo giorno dell'inizio della preghiera per i Cavalieri di San Michele. In un modo così inaspettato, San Michele Arcangelo si fece conoscere da me. I demoni si ritirarono. Ora, muovendomi a volte al buio, devo solo stare attento a non inciampare.

Voglio presentare il regista Wincenty in Brasile attraverso questo articolo che sto scrivendo per il sito Aleteia. Sono stato il responsabile della presentazione del documentario a una società di produzione brasiliana, Kolbe Arte Produções. Tuttavia, vogliamo conoscere meglio Wincenty!

Durante il periodo in cui si stava realizzando il documentario, ho rilasciato un'intervista alla rivista bimestrale polacca "Któż jak Bóg". Nel corso dell'intervista, il direttore della rivista ha commentato che era appena stato fatto un altro film su San Michele Arcangelo in Polonia, a cui ho risposto che questo era molto buono, perché ci potrebbero essere fino a un centinaio di film su San Michele Arcangelo. Questa intervista era intitolata "100 film su San Michele", e quindi penso che forse ho "fatto" una profezia a me stesso in questo modo, perché molte idee per film sugli angeli stanno nascendo nella mia anima. Forse puoi fare 100 film sugli angeli? Ho appena finito di lavorare a un altro documentario intitolato "Sotto l'ala di un arcangelo", con il quale ho voluto presentare il mondo degli angeli attraverso il prisma dello scrittore angelico, il sacerdote italiano Marcello Stanzione, autore di oltre 300 libri sugli angeli e le vite dei santi della Chiesa. Voglio sottolineare che Padre Stanzione è anche il protagonista del mio primo film, quindi il pubblico brasiliano avrà l'opportunità di incontrare questo straordinario sacerdote. Lo scorso ottobre abbiamo iniziato a girare il film "Angelofania", che descrive i messaggi dell'Arcangelo Michele consegnati a Salvatore Valenti. Spero di finire le riprese entro la fine dell'anno. Ad agosto, Dio permettendo, inizierò a girare altri due film: "Il miracolo che accarezza il sole" e "Mani per l'arcangelo". Per ora, non sto scrivendo altre idee, poiché voglio concentrarmi su quelle che sono state menzionate. Credo che il mio Angelo Custode, al momento giusto, mi ricorderà ciò di cui ho bisogno e mi indicherà la strada per agire. L'amore di Dio per gli uomini spinge gli Angeli ad aiutarci, a sostenerci nel cammino verso il Cielo. Questa è la sua missione come parte del Corpo Mistico di Cristo. Spero che i miei film aiutino le persone ad accettare l'aiuto degli Angeli. Questo è il motto della Fondazione San Michele Arcangelo: aiutiamo le persone ad accettare l'aiuto degli Angeli.

 

 
< Prec.   Pros. >

Traduttore

English Arabic Bulgarian Chinese (Simplified) Chinese (Traditional) Croatian Czech Danish Dutch Finnish French German Greek Italian Japanese Korean Norwegian Polish Portuguese Romanian Russian Spanish Swedish Catalan Filipino Indonesian Latvian Lithuanian Serbian Slovak Slovenian Ukrainian Vietnamese Albanian Estonian Galician Hungarian Maltese Thai Turkish Persian Afrikaans Malay Swahili Irish Welsh Belarusian Icelandic Macedonian

Statistiche Sito

Utenti: 106179
Notizie: 3779
Collegamenti web: 35
Visitatori: 295264283
Abbiamo 1 visitatore online

Feed Rss