Menu Content/Inhalt
Home Page arrow Poesie arrow Angelo del perdono
Angelo del perdono PDF Stampa E-mail
Angelo del perdono

Egli è ai piedi di Cristo, vicino a sua Madre,/ Un angelo, il più bello degli abitanti del cielo,/ Un fratello adolescente di quelli che Raffaele/ Tra le sue braccia divine portò sulla terra./ / Un leggero dubbio sfiora a metà la sua palpebra,/ La sua voce non si unisce al cantico eterno;/ Ma il suo sguardo più tenero e quasi materno/ Segue l’uomo che si perde nella valle di miseria./ / Di clemenza e d’amore, spirito consolatore,/ In una coppa d’oro sotto gli occhi del Signore/ Da lui del pentimento le lacrime sono contate:/ Poiché, dalla santa pietà ha ricevuto il dono;/ E’ lui che porta a Dio le anime riscattate,/ E questo dolce serafino si chiama: il Perdono!

Antonio de Latour (Tratto dalla rivista “L’Angelo Custode”, Settembre 1899)

 

 
< Prec.   Pros. >

Traduttore

English Arabic Bulgarian Chinese (Simplified) Chinese (Traditional) Croatian Czech Danish Dutch Finnish French German Greek Italian Japanese Korean Norwegian Polish Portuguese Romanian Russian Spanish Swedish Catalan Filipino Indonesian Latvian Lithuanian Serbian Slovak Slovenian Ukrainian Vietnamese Albanian Estonian Galician Hungarian Maltese Thai Turkish Persian Afrikaans Malay Swahili Irish Welsh Belarusian Icelandic Macedonian

Statistiche Sito

Utenti: 54324
Notizie: 2826
Collegamenti web: 36
Visitatori: 172857711
Abbiamo 2 visitatori online

Feed Rss