Menu Content/Inhalt
Home Page
LA SORVEGLIANZA DIVINA E GLI ANGELI di Billy Grahm
LA SORVEGLIANZA DIVINA E GLI ANGELIOgni vero credente in Cristo si dovrebbe sentire incoraggiato e fortificato dal fatto che gli angeli vigilano e ci indicano la via. Essi sovrintendono agli eventi della vostra vita, tutelano gli interessi del Signore Iddio, operando sempre per dare impulso al Suo piano e per portare ad effetto il Suo sommo volere per voi. Sono spettatori interessanti, dovendo controllare al mondo, e agli angeli, e agli uomini” ( 1 Cor. 4:9). Alle potenze angeliche, Dio ha assegnato il compito di vegliare su di voi. Agar, schiava di Sarai, era fuggita dalla tenda di Abrahamo. E’ un’ironia che Abrahamo, dopo aver toccato la vetta più alta e gloriosa della fede, abbia dovuto capitolare dinanzi ai rimproveri e alla passione di sua moglie e all’usanza del tempo, generando un figlio con Agar. E’ altresì un’ironia che Sarai, moglie di Abrahamo sia stata tanto gelosa da volersi sbarazzare di Agar e del figlio Ismaele, quando anni più tardi nacque Isacco. Fu l’indulgere con se stesso che portò ad Abrahamo la tristezza e dopo dovette scacciare Agar da casa sua. Ciò nonostante Dio mandò il suo angelo a ministrare per Agar. “ E l’angelo dell’Eterno la trovò presso una sorgente d’acqua, nel deserto, presso la sorgente che è sulla via di Shur” ( Gen. 16:7). Questi parlò quale oracolo di Dio, stornando la mente della donna dalla passata ingiuria e con la promessa di ciò che avrebbe potuto attendersi se avesse posto la sua fede in Dio. Dio è il Dio non soltanto d’Israele, ma anche dell’Arabo ( perché gli Arabi discendono dalla progenie d’Ismaele). ...
Leggi tutto...
 
LA GRIBAUDI PUBBLICA LIBRO SU LUISA PICCARRETA di Anna Maria Maraffa
Luisa PiccarretaL’editrice cattolica milanese Gribaudi  ha pubblicato il libro scritto da don Marcello Stanzione sulla mistica pugliese Luisa Piccarreta. Luisa Piccarreta nacque a Corato (Bari) il 23 Aprile 1865. La cittadinanza di Corato la ricorda tuttora con ammirazione e religioso affetto come “Luisa la santa”, la piissima anima che visse per ben sessantaquattro anni sempre a letto.
In tale stato di continua sofferenza si trovò ridotta per un preciso disegno di Dio, dopo che volontariamente si offrì a 16 anni come vittima, non per causa di malattia, mai riscontrata dai medici; infatti nel corso di tanti anni non ebbe nemmeno una piaga da decubito o una malformazione, come di solito avviene a chi giace a letto per lungo tempo.
Quanti la visitavano, la trovavano sempre uguale, sempre placida e sorridente, coi fusetti del tombolo tra le mani per lavorare, o con la corona del rosario tra le dita in segno di preghiera, e sulle sue labbra la dolce parola della Volontà di Dio; infondeva in tutti la pace dell’anima e della coscienza. E quanti, dalla sua povera stanzetta, uscivano illuminati da nuova luce di grazia e spiritualmente trasformati!
In un letto, da bianca tendina circondato, la più piccola cella del mondo, Luisa ha vissuto la sua sovrumana storia di volontaria immolazione come vittima in Gesù, con Gesù e, per suo amore, in favore dei poveri peccatori, nell’impetrazione costante, come Gesù le insegnò, dell’avvento del suo regno. ...
Leggi tutto...
 
LA GRIBAUDI STAMPA “ 100 DOMANDE SULL’ALDILA’” dI Gianandrea de Antonellis
100 domande sull'aldilàIncontrando don Marcello Stanzione, da decenni dedito alla divulgazione della dottrina angelica e con cui avevo già parlato di angeli, di diavoli, di anime purganti e di arcangeli , ho voluto affrontare un argomento che viene ingiustamente ignorato. Ma chiudere gli occhi di fronte alla realtà non serve ad evitarla: solo ad essere impreparati al momento di affrontarla.
Abbiamo bisogno di sacerdoti che ci aprano gli occhi, anziché di pastori che li chiudano, a cominciare dalla confessione: meglio essere avvertiti del pericolo che corriamo, anziché essere socialmente accettati e poi rischiare la dannazione eterna. Ma i sacerdoti che condannano i peccatori non sono più apprezzati…
Pensiamo di avere una problema fisico, come l’obesità o il colesterolo alto: un medico ci impone una dieta rigida, fatta di rinunce a piatti prelibati (dolci, zucchero, panna, fritti, etc.); un altro, invece, ci dice di non preoccuparci, perché il colesterolo è dovuto a questioni psicologiche, allo stress, alle rinunce: meglio rilassarci e mangiare una bella fetta di sacher-torte, perché in caso di rinuncia il colesterolo addirittura aumenterebbe! Quale dei due medici risulterebbe il più simpatico? Non c’è dubbio, il secondo, quello lassista. Ma il nostro fine qual è? Se vivere anche poco, purché serenamente, non c’è problema. Se vogliamo invece vivere a lungo… forse dovremmo ascoltare il primo medico, quello all’antica, quello antipatico, quello che ci fa sentire in colpa se solo guardiamo una vetrina di dolci o aspiriamo gli effluvi di una friggitoria…
Leggi tutto...
 
Accuse inventate contro don Marcello Stanzione
 
GLI ANGELI di MONS. MASSIMO CAMISASCA
Gli AngeliDa più di sessant’anni prego l’Angelo di Dio e credo che in moltissime case, soprattutto dove ci sono bambini, questa preghiera sia conosciuta anche da chi non ha particolare consuetudine con la fede cristiana. Gli angeli trovano spazio in molteplici esperienze religiose, non solo in quella giudaico/ cristiana; fanno parte del sentimento comune, di quella religiosità primitiva che ancora è presente nella coscienza di molti. Figurazioni angeliche, oltre che nel mondo della mitologia greca, si trovano tra gli assiri e i babilonesi, laddove ogni divinità aveva un suo araldo. Al tempo di Hammurabi già vigeva la credenza che ogni individuo avesse un semidio come protettore e intercessore presso gli dei più importanti. Nelle religioni persiane tutti gli esseri spirituali erano divisi in due parti, quelli buoni e quelli cattivi: il dio buono ha attorno a sé gli angeli, il dio cattivo i demoni. Ma gli angeli sono soprattutto attestati dalla Rivelazione cristiana, sia nell’Antico che nel Nuovo Testamento e sono una presenza costante nella storia della chiesa. Origene sostiene che “[l’anima] mentre è ancora giovane e non formata è sottoposta a dei precettori e dei sorveglianti: sono gli angeli, chiamati guardiani dei bambini e che vedono sempre io volto del padre che è nei cieli” (Commento al cantico dei Cantici, 2, citato in : J. Daniélou, Gli angeli e la loro missione, Gribaudi, Milano m2003, 21). E san Tommaso argomenta che “tutte le cose corporee sono governate dagli angeli. Questo non è soltanto l’insegnamento dei dottori, ma pare di tutti i filosofi” (Summa Theologhiae, I, q.110, a.1), avallando una verità conosciuta fin dall’antichità. ...
Leggi tutto...
 
Nodi irrisolti di "Amoris laetitia" - Un appello

 Quattro cardinali hanno inviato, il 19 settembre, a papa Francesco e al cardinale Gerhard Müller, prefetto per la Congregazione della Dottrina della Fede, una serie di questioni, nella forma canonica dei "dubia", relative all'Esortazione Apostlica Amoris Laetitia.

L'appello non ha ancora ricevuto risposta.

Riportiamo il testo integrale, firmato dai cardinali Carlo Caffarra, arcivescovo emerito di Bologna, Raymond Burke, patrono del Sovrano Militare Ordine di Malta, Walter Brandmüller, presidente emerito del Pontificio Comitato di Scienze Storiche:

*

1. Una premessa necessaria

L’invio della lettera al Santo Padre Francesco da parte di quattro cardinali nasce da una profonda preoccupazione pastorale.

Abbiamo constatato un grave smarrimento di molti fedeli e una grande confusione, in merito a questioni assai importanti per la vita della Chiesa. Abbiamo notato che anche all’interno del collegio episcopale si danno interpretazioni contrastanti del capitolo ottavo di "Amoris laetitia". ...

Leggi tutto...
 
CAMPAGNA: FALSE ACCUSE. GIUSTIZIA PER DON MARCELLO, ACCUSATORI RINVIATI A GIUDIZIO di E.Verdini
Don MarcelloLe accuse, rivolte mesi fa contro il don Marcello Stanzione, sacerdote, scrittore ed esperto di caratura mondiale sugli “Angeli”, finiscono per inchiodare alle loro responsabilità i "persecutori", rinviando a giudizio per calunnia a mezzo stampa gli accusatori. Lo ha fatto sapere direttamente l’ufficio legale che ha assistito il sacerdote di Campagna, con una nota ufficiale. «La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Salerno - si legge nel comunicato dello studio legale Pantone -, ha chiesto ed ottenuto il rinvio a giudizio di F. D., M. C. E D. M. A. per il reato di diffamazione a mezzo stampa e di altri reati commessi in danno di don Marcello Stanzione, parroco della Chiesa di Santa Maria La Nova di Campagna. I fatti risalgono all’estate del 2014, quando su alcuni quotidiani locali furono pubblicate notizie, rivelatesi poi false dopo l’intervento della magistratura, relative al parroco salernitano che, sin dall’inizio, denunciò alla magistratura la quotidiana, sistematica e gravissima attività di denigrazione personale e religiosa. Oggi l’epilogo, con il rinvio a giudizio dei presunti autori materiali dei falsi dossier, insieme con l’ex direttore di un quotidiano. La vittima, don Marcello Stanzione, difeso dall’avvocato irpino Almerigo Pantalone, ha sempre riposto la sua fiducia nell’operato delle forze di polizia e dell’autorità giudiziaria e, di sicuro, farà valere tutte le sue ragioni nel processo che inizierà il 23 novembre dinanzi al G.U.P. di Salerno, Elisabetta Boccassini, per far piena luce su una vicenda dai contorni inquietanti e gravemente diffamatori».
Pubblicato da eugenio verdini
 
Accuse inventate. Rinviati a giudizio i presunti denigratori di don Marcello Stanzione di T. Luppino
Don MarcelloLa Procura della Repubblica presso il Tribunale di Salerno, in persona del dott. Giovanni Paternoster, ha chiesto ed ottenuto il rinvio a giudizio di tre persone per il reato di diffamazione a mezzo stampa e di altri reati commessi in danno di don Marcello Stanzione, parroco della chiesa di Santa Maria La Nova di Campagna (Sa), Presidente dell’Associazione “Milizia di San Michele Arcangelo”. Definito il “parroco circondato dagli Angeli”, don Marcello è anche autore di numerosi libri di Angelologia!
I fatti risalgono all’estate del 2014, allorquando, su alcuni quotidiani locali, furono pubblicate notizie, false e scandalose, relative al parroco salernitano che, sin dall’inizio, denunciò alla magistratura la quotidiana, sistematica e gravissima attività di denigrazione personale e religiosa. Oggi, l’epilogo: sono stati rinviati a giudizio i presunti autori materiali dei falsi dossier. Don Marcello Stanzione, difeso dal penalista irpino avvocato Almerigo Pantalone, ha sempre riposto la sua fiducia nell’operato delle forze di polizia e dell’autorità giudiziaria e, di sicuro, farà valere tutte le sue ragioni nel processo che inizierà il prossimo 23 novembre, dinanzi al G.U.P. di Salerno, dott.ssa Elisabetta Boccassini, per far piena luce su una vicenda dai contorni inquietanti e gravemente diffamatori. V’è da aggiungere, per dovere di cronaca, che tre anni or sono, don Marcello era stato accusato presso la Congregazione della Dottrina della fede, di violazione del sigillo sacramentale. Dopo un anno, il Vaticano lo ha assolto; oggi, anche la giustizia italiana gli dà ragione!
 
 
Accuse smascherate. Rinvio a giudizio per i calunniatori di Don Marcello Stanzione

Giustizia è fatta, accuse smascherate.  La persecuzione contro Don Marcello Stanzione si conclude con il rinvio a giudizio dei suoi calunniatori.

Paolo Deotto – direttore di Riscossa Cristiana


Don MarcelloLa Congregazione per la dottrina della Fede aveva già scagionato Don Stanzione dalla gravissima accusa di violazione del segreto confessionale.

“Sono cose che capitano”. Quante volte abbiamo sentito questa frase, un po’ fatalista? Certo, nella vita può capitare di tutto, specie quando la malvagità domina. Ognuno poi risponde a modo suo alle disgrazie, alle persecuzioni, alle crudeltà.
Don Marcello Stanzione, amico carissimo e collaboratore di Riscossa Cristiana, scrittore e pubblicista noto e apprezzato, ci ha dato un grande edificante esempio di cristiana pazienza. Ha sopportato, con l’aiuto del Signore al quale sempre si è affidato, oltre due anni di persecuzione.
Era stato accusato addirittura di aver violato il segreto confessionale: da questa accusa era già stato ampiamente scagionato dalla Congregazione per la dottrina della Fede. Ma i suoi persecutori lo avevano attaccato anche in campo penale, con accuse fantasiose di una serie di reati infamanti. Don Marcello Stanzione ha sopportato, ha pregato, e si è anche efficacemente difeso.
E ora la vicenda trova il suo epilogo giudiziario: i suoi accusatori sono stati rinviati a giudizio per diffamazione a mezzo stampa e altri reati commessi in danno di Don Marcello Stanzione. A Don Marcello Stanzione facciamo le più vive felicitazioni e confermiamo la nostra sincera amicizia e profonda stima.
 
ACCUSE INFONDATE. RINVIATI A GIUDIZIO I DIFFAMATORI DI DON MARCELLO STANZIONE di C. Alvino
Don MarcelloCarissimi,
pubblico  il comunicato stampa del Collega Avv. Almerigo Pantalone, legale di Don Marcello Stanzione, nel quale si apprende del rinvio a giudizio degli autori dei dossier diffamatori contro la sua persona di  circa 3 anni fa, da cui si originò a carico dello stesso sacerdote, una campagna mass - mediatica denigratoria senza precedenti.
Sicuri che Don Marcello possa finalmente veder riconosciute le sue ragioni una volta per tutte , in ogni sede che lo stimato collega riterrà più opportune, ecco di seguito il comunicato:
 
COMUNICATO STAMPA  DA PARTE DEL  DIFENSORE  DI DON MARCELLO STANZIONE
“La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Salerno, in persona del dott. Giovanni Paternoster, ha chiesto ed ottenuto il rinvio a giudizio di F.D., M.C. E D.M.A. per il reato di diffamazione a mezzo stampa e di altri reati commessi in danno di don Marcello Stanzione, parroco della Chiesa di Santa Maria La Nova di Campagna (Sa). I fatti risalgono all’estate del 2014 allorquando su alcuni quotidiani locali furono pubblicate notizie, false e scandalose, relative al parroco salernitano che, sin dall’inizio, denunciò alla magistratura la quotidiana, sistematica e gravissima attività di denigrazione personale e religiosa. Oggi l’epilogo: rinviati a giudizio i presunti autori materiali dei falsi dossier insieme al direttore del quotidiano La Città. La vittima Don Marcello Stanzione, difeso dal penalista irpino avv. Almerigo Pantalone, ha sempre riposto la sua fiducia nell’operato delle forze di polizia e dell’autorità giudiziaria e, di sicuro, farà valere tutte le sue ragioni nel processo che inizierà il 23 novembre 2016 dinanzi al G.U.P. di Salerno, dott.ssa Elisabetta Boccassini, per far piena luce su una vicenda dai contorni inquietanti e gravemente diffamatori.”
 
DEDICAZIONE DI SAN MICHELE ARCANGELO di don Raffaele Muscolo
San Michele1. Gli Angeli. E’ verità di Fede che Dio, prima di creare il mondo ha creato un numero sterminato di Angeli. A queste creature, Dio chiese un atto di omaggio, prima di confermarli in grazia. Alcuni, con a capo Lucifero, vennero meno al dovere, e furono precipitati nell’inferno, che veniva oppositamente creato; mentre, gli Angeli rimasti fedeli furono confermati in grazia. Dalla Sacra Scrittura appare che gli Angeli si sono rivelati molte volte in forme visibili, e che si dividono in nove cori o gradi.: Troni, Dominazioni, Principati, Potestà, Virtù, arcangeli, Angeli, Cherubini e Serafini. Adora e ringrazia il Creatore. ...

Leggi tutto...
 
IL MINISTERO DEGLI ANGELI di Charles C. Ryrie
Ministero degli AngeliSostanzialmente, gli angeli eletti sono servitori ( Eb 1:14). Dio li manda a compiere un servizio o in soccorso ( gr. diakonìan) dei credenti e, nell’ottemperare alla volontà di Dio. Gli angeli fungono da messaggeri sacerdotali ( gr. leitourgikà pnèumata) nell’universo-tempio di Dio.

I. In relazione a Dio
In relazione a Dio, il ministero principale degli angeli è quello di adorarlo e lodarlo.
A. Lo lodano ( SI 148:1-2; Is 6:3).
B. Lo adorano ( Eb 1:6; Ap 5:8-13).
C. Gioiscono in ciò che egli fa ( Gb 38:6-7).
D. Lo servono ( SI 103:20; Ap 22:9).
E. Gli si presentano dinanzi ( Gb. 1:6; 2:1).
F. Sono strumenti dei giudizi di Dio ( Ap. 7:1; 8:2)...

Leggi tutto...
 
L’EDITRICE SEGNO STAMPA GLI ANGELI E LA SANTA EUCARESTIA a cura della redazione M.S.M.A
Gli-angeli-e-la-Santa-EucarestiaProprio  in preparazione della festa degli arcangeli del 29 settembre e degli angeli custodi , L’editrice Segno di Udine stampa il libro di don Marcello Stanzione intitolato “ Gli angeli e la santa Eucarestia”. Il Concilio Vaticano II nella Costituzione "Sacrosantum Concilium" ci ricorda che, attraverso la liturgia, e, in modo particolare, attraverso la celebrazione dell'Eucaristia si attua l'opera della nostra redenzione. La liturgia cristiana "contribuisce in sommo grado a che i fedeli esprimano nella loro vita e manifestino agli altri il mistero di Cristo e la genuina natura della vera chiesa, che ha la caratteristica dì essere nello stesso tempo umana e divina, visibile ma dotata di realtà invisibili, fervente nell'azione e dedita alla contemplazione, presente nel mondo e tuttavia pellegrina; tutto questo in modo che ciò che in lei è umano sia ordinato e subordinato al divino, il visibile all'invisibile, l'azione alla contemplazione, la realtà presente, alla futura città verso la quale siamo incamminati". (SC. n. 97). Il papa Giovanni Paolo II nelle sue celebri catechesi del mercoledì sugli Angeli rileva: "La Chiesa ogni giorno e ogni ora, nel mondo intero, prima di dare inizio alla Preghiera Eucaristica nel cuore della Santa Messa, si richiama agli Angeli e agli Arcangeli per cantare la gloria di Dio tre volte Santo, unendosi così a quei primi adoratori di Dio". E fondamentale comprendere che il cammino della Chiesa conduce dalla Gerusalemme terrestre a quella celeste che è dimora degli Angeli e dei santi. ...
Leggi tutto...
 
GLI ANGELI NELL’ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA di D. ESTIVIL
angeli e arteL’arte di tutti i tempi alla ricerca delle forme più adatte per rappresentare questi esseri, di per sé invisibili. Il problema della loro rappresentazione assume connotazioni diverse nei  vari momento storici e culturali. Per motivi di opportunità, non vengono considerate in questa sede le espressioni artistiche relative agli esseri analoghi di culture non cristiane, anche se il cristianesimo assume, nel processo di formazione della propria cultura, diversi elementi da altre civiltà ( Cfr. >Bussagli, Storia degli angeli, 1991, 13-43). L’arte cristiana, comunque, sin dalle sue prime manifestazioni non esita a rappresentare gli angeli con un corpo umano. E’ il concilio Niceno II ( 787), anche se con l’intento storico di difendere la venerazione delle sacre immagini, a dare una giustificazione teologico a questo modo di raffigurare gli angeli, a motivo della loro natura creaturale e della condizione eterea del “ corpo” con il quale essi appaiono agli uomini mandati da Dio ( Mansi XIII, 166). La figura dell’angelo, perché messaggero inviato da Dio agli uomini, ha sin dall’inizio un peculiare rapporto con la figura del Mediatore per eccellenza, il Verbo di Dio fatto uomo. ...
Leggi tutto...
 
GLI ANGELI E LA MIETITURA FINALE di David Lamb
angeli mietituraE’ iniziato il raduno mondiale per la grande mietitura finale. Nel mondo occidentale talvolta viaggiamo con i paraocchi. Alcuni hanno fatto delle osservazioni a proposito del fatto che Dio non si sta manifestando sulla terra con potenza, che poco o nulla sembra accadere, ma questo riguarda solo le zone in cui vivono queste persone. Il Vangelo sta cominciando ad esplodere nel mondo. In alcune nazioni si svolgono imponenti incontri di evangelizzazione. Sono sorte nuove chiese, numerose come mai prima d’ora. A Seul, nella Corea del Sud, esiste una chiesa che raccoglie un milione di credenti. Nel Regno Unito molte chiese hanno migliaia di credenti. Si è parlato di questo fenomeno anche in televisione. Molti di noi pregano con questa intenzione da più di vent’anni. Che meraviglioso evento! Si è verificata una vera e propria inversione di tendenza. Mentre nell’Europa occidentale la gente non corre certo in chiesa, nell’Europa orientale la faccenda è diversa. ...
Leggi tutto...
 

Traduttore

English Arabic Bulgarian Chinese (Simplified) Chinese (Traditional) Croatian Czech Danish Dutch Finnish French German Greek Italian Japanese Korean Norwegian Polish Portuguese Romanian Russian Spanish Swedish Catalan Filipino Indonesian Latvian Lithuanian Serbian Slovak Slovenian Ukrainian Vietnamese Albanian Estonian Galician Hungarian Maltese Thai Turkish Persian Afrikaans Malay Swahili Irish Welsh Belarusian Icelandic Macedonian

Stemma M.S.M.A.

Clicca qui per scaricare il nostro Stemma!

Statistiche Sito

Utenti: 42675
Notizie: 2485
Collegamenti web: 36
Visitatori: 53044776
Abbiamo 4 visitatori online

Feed Rss