Menu Content/Inhalt
Home Page
100 DOMANDE SUGLI ANGELI: UN LIBRO CHE SPIEGA SEMPLICEMENTE CHI SONO GLI SPIRITI CELESTI

100 DOMANDE SUGLI ANGELI: UN LIBRO  CHE SPIEGA SEMPLICEMENTE CHI SONO GLI SPIRITI CELESTI

«Angelo di Dio, che sei il mio custode, illumina, custodisci, reggi e governa me, che ti fui affidato dalla pietà celeste. Amen». a prima preghiera che ci viene insegnata è quella rivolta all’angelo custode. È la più semplice, la più breve, quella più facilmente memorizzabile. Il Padre Nostro è troppo lungo per un bambino che ha appena iniziato a parlare; l’Ave Maria ha alcuni passaggi – “piena di grazia”, il “frutto del tuo seno” – difficili e il Gloria Patri è sì più breve, ma fa riferimento a concetti che ad una mente semplice risultano astratti e quindi di ardua comprensione. nvece l’idea di un angelo che ci segue, che condivide le nostre piccole gioie, i nostri dolori, che è felice quando vediamo la mamma o il papà che ritornano a casa, che piange assieme a noi se siamo soli o se ci sbucciamo un ginocchio, che divide il nostro lettuccio e mangia nel nostro piattino, è qualcosa che un cuore semplice accetta immediatamente. ...
Leggi tutto...
 
CATERINA LABOURE’ E LA MEDAGLIA MIRACOLOSA DI MARIA IN UN LIBRO DELLA GRIBAUDI

CATERINA LABOURE’ E LA MEDAGLIA MIRACOLOSA DI MARIA IN UN LIBRO DELLA GRIBAUDI

In queste settimane in tutte le librerie cattoliche si trova il libretto edito dalla Gribaudi di Milano scritto da don Marcello Stanzione intitolato “ Caterina Labourè e la Medaglia Miracolosa di Maria”. Il 27 Novembre la Chiesa fa memoria liturgica delle apparizioni mariane a Rue du Bac a Parigi. La devozione della Medaglia miracolosa è appunto la perenne memoria dell’apparizione della vergine a Caterina Labouré nel 1830, la prima delle dodici manifestazioni  mariane riconosciute ufficialmente dalla Chiesa fra l’Ottocento e il Novecento. Caterina era nata nel 1806, figlia di un agiato coltivatore, e sin da piccola aveva percepito il desiderio di consacrarsi a Dio. In un misterioso sogno si era sentita chiamata da san Vincenzo de’ paoli a entrare tra le Figlie della carità, da lui fondate. Novizia nella Casa madre di rue du Bac, ebbe visioni di san Vincenzo e di Cristo. ...
Leggi tutto...
 
CATERINA LA SANTA DI BOLOGNA PER ECCELLENZA IN UN LIBRO DELLA GRIBAUDI

CATERINA LA SANTA DI BOLOGNA PER ECCELLENZA IN UN LIBRO DELLA GRIBAUDI

Recentemente l’editore Gribaudi di Milano ha stampato un  libretto scritto da don Marcello Stanzione che presenta la vita di santa Caterina de’ Vigri. A Bologna tutti conoscono dove si trova il monastero della santa. Perché Caterina è per tutti i bolognesi ancora oggi la santa per eccellenza della città tant’è che è venerata come Caterina da Bologna. Caterina de’ Vigri nacque a Bologna l’8 settembre 1413. La data della nascita è collocata convenzionalmente, al 1413, dato che dal libro Specchio di illuminazione della Bembo si deduce che ella morì nel 1463 all’età di cinquant’anni. Il 25 febbraio 1463 tenne un discorso di tre ore alla comunità, annunciando la sua morte e dando loro le sue ultime volontà. Come S. Giovani della Croce morente parlò della virtù della carità: “E’ impossibile piacere a Dio senza amore. Mie care sorelle, dovete portare ciascuna i pesi delle altre, perdonarvi l’un l’atra ogni colpa, sopportando con inesauribile pazienza tutto ciò che può essere provocato dalla differenza di carattere […]”. ...
Leggi tutto...
 
LA MONDADORI PUBBLICA LA CUCINA DEGLI ANGELI

LA MONDADORI PUBBLICA LA CUCINA DEGLI ANGELI

Quando ero fanciullo, ricordo che andai al cinema con la mia famiglia a vedere il film “ anche gli angeli mangiano fagioli” con attori protagonisti Bud Spencer e Giuliano Gemma con la regia di Enzo Barboni, oggi, a distanza di  tanti anni, dopo aver letto questo libretto “ La cucina degli angeli” edito dalla Mondadori e scritto dal sacerdote salernitano Marcello Stanzione,  angelologo di fama mondiale, e dal medico cardiologo torinese Bianca Bianchini, esperta dietologa, devo concludere che la pasta e fagioli gli angeli la cucinano pure... Da Nord a Sud, in Italia non vi è città o paese senza omaggiare un santo o un beato in un giorno preciso dell’anno e da festeggiare con una ricetta a lui dedicata. A Parma, il 13 gennaio le pasticcerie della città si riempiono di biscotti a forma di scarpette per ricordare il miracolo compiuto da sant’Ilario, di passaggio in città, che volle ringraziare il ciabattino che gli aggiustò i calzari con un paio di scarpette d’oro zecchino. ...
Leggi tutto...
 
I SETTE ARCANGELI. Storia di un culto cattolico contestato e dimenticato

I SETTE ARCANGELI. Storia di un culto cattolico contestato e dimenticato

Chi sono i Sette Arcangeli? Basta domandarlo a qualsiasi fedele cattolico per riceverne quasi sicuramente una risposta incerta. Qualcuno potrebbe addirittura sospettare che si tratti di un gruppo, magico o esoterico, venerato da moderni cabalisti e astrologi. Pochi sanno che si tratta di un vero e proprio culto cattolico, ben conosciuto almeno fino al secolo scorso e addirittura professato apertamente da tanti santi, beati e teologi del cristianesimo (da Santa Gertrude a Margherita Maria Alocoque, a Bartolo Longo, a Maria Valtorta, a Faustina Kowalska...) entrati in contatto diretto con i Sette Arcangeli, come bene evidenziato nel libro. Queste entità angeliche sono nominate nella Bibbia nel Libro di Tobia (12,15): « Io sono Raffaele, uno dei sette angeli sempre pronti a entrare alla presenza della gloria del Signore », e nell’Apocalisse di San Giovanni (1,4): «Grazia a voi e pace da Colui che è, che era e che viene, e dai sette spiriti che stanno davanti al suo trono ». ...
Leggi tutto...
 
SANTA CATERINA DA BOLOGNA E LA TAZZA DI SAN GIUSEPPE

SANTA CATERINA DA BOLOGNA E LA TAZZA DI SAN GIUSEPPE

Caterina da‘ Vigri ( 1413-1463) nacque da una famiglia di universitari, il che spiega la sua perfetta conoscenza del latino. A Ferarra si unì a una pia istituzione che, dopo il suo ingresso, optò per la regola delle Clarisse. Diventata maestra delle novizie, venne poi chiamata a presiedere al convento fondato a Bologna dalla  sua Congregazione. Nel 1456 fece ritorno alla sua città natale, accolta fra gli altri dal  cardinale Bessarione. Sotto la sua amministrazione le vocazioni si moltiplicarono e la casa, posta sotto il patronato del Corpus Domini, conobbe una notevole espansione. Ammalatasi, affidò al suo confessore il manoscritto del trattato  Le armi necessarie alla battaglia spirituale, opera che aveva redatto da tempo ma che aveva preferito non rendere pubblica. E‘ stata canonizzata da Clemente XI il 22 maggio 1712. Quando era monaca nel convento di Ferrara  le furono affidate le mansioni di portinaia. ...
Leggi tutto...
 

Traduttore

English Arabic Bulgarian Chinese (Simplified) Chinese (Traditional) Croatian Czech Danish Dutch Finnish French German Greek Italian Japanese Korean Norwegian Polish Portuguese Romanian Russian Spanish Swedish Catalan Filipino Indonesian Latvian Lithuanian Serbian Slovak Slovenian Ukrainian Vietnamese Albanian Estonian Galician Hungarian Maltese Thai Turkish Persian Afrikaans Malay Swahili Irish Welsh Belarusian Icelandic Macedonian

Stemma M.S.M.A.

Clicca qui per scaricare il nostro Stemma!

Statistiche Sito

Utenti: 30465
Notizie: 2524
Collegamenti web: 36
Visitatori: 16965765
Abbiamo 8 visitatori e 1 utente online

Feed Rss