Menu Content/Inhalt
Home Page
Giustizia: la resurrezione di “don Marcello” … benedetto dagli Angeli
Don Marcello Stanzionedi Aldo Bianchini, il Quotidiano di Salerno
 
SALERNO – Sono cose che capitano !! dicono in tanti quando si riferiscono ad “accadimenti giudiziari” che riguardano gli altri. Quante e quante volte abbiamo ascoltato, in tutte le salse, questa considerazione che rimane assolutamente magra per chi ha vissuto sulla propria pelle un’accusa falsa ed infamante. Soprattutto quando a vivere momenti di assoluto sconforto e di solitudine è un sacerdote; mi riferisco ovviamente a “don Marcello Stanzione”, parroco della Chiesa Santa Maria La Nova di Campagna e notissimo angelologo a livello internazionale, per non dire mondiale. “don Marcello” è, tra l’altro, autore di numerosissime opere incentrate tutte sul fenomeno degli angeli e della percezione della loro presenza tra di noi. ...
Leggi tutto...
 
Il diavolo ha paura di me: Don Gabriele Amorth di Andrea Coco
Il diavolo ha paura di meNon facile parlare di Padre Gabriele Amorth (1925 - 2016) , conosciuto per essere stato il più famoso degli esorcisti , nonché il fondatore dell ' Associazione Internazionale degli Esorcisti (di cui è stato Presidente onorario).
Perché il suo operato rientra nella categoria degli atti di fede. O si crede a quanto ha operato (decine di migliaia di esorcismi) oppure non si crede affatto. Non c'è una via di mezzo, una zona grigia, la sua attività ha diviso l'opinione pubblica come lo stesso mondo cattolico. ...

Leggi tutto...
 
Il vescovo certifica l’innocenza del prete
Il vescovo certifica l’innocenza del preteLa lettera di monsignor Moretti ai fedeli di Campagna per mettere fine alle illazioni su don Marcello
 Dal quotidiano La città del 03 gennaio 2017
 
CAMPAGNA. «Don Marcello Stanzione esercita regolarmente la carica di parroco ed provvisto di tutte le facoltà annesse al suo ministero sacerdotale». ...
Leggi tutto...
 
CHE COSA SIGNIFICANO OGGI PER NOI GLI ANGELI? di John A.T. Robinson
CHE COSA SIGNIFICANO OGGI PER NOI GLI ANGELIIl “ New Christian”, questo enfant terrible della stampa cristiana in Inghilterra, ha celebrato il suo primo compleanno con un “ editoriale” in cui diceva che ormai per gli angeli è venuto il momento di andarsene: “ Sarà tanto di guadagnato il giorno in cui spariranno dai pulpiti, dai corsi domenicali di catechismo e dalla liturgia”. L’editoriale ha provocato più lettere di qualsiasi altro articolo del “ New Christian”.  Se vogliamo essere onesti: almeno una buona parte della nostra persona, in ciascuno di noi, può solo concordare con quell’articolo. Per molti cristiani  gli angeli sono solo un’aggiunta alle altre fantasia, alle altre irrealtà che avvolgono la Buona Novella cristiana. Ben lontani dal rendere più reale la Fede, la fanno più remota, eterea, irreale. Non so proprio come si possa dire qualcosa di diverso. ...
Leggi tutto...
 
IL PARADISO DI CRISTO E GLI ANGELI Di GARCIA COLOMBAS OSB
IL PARADISO DI CRISTO E GLI ANGELI“Era desiderio del Creatore fare tutto il necessario affinché l'uomo vivesse felice. L'uomo doveva vivere senza impegno: Dio faceva tutto, ordinava tutto. L'esistenza dell'uomo doveva essere fortunata, dando continue grazie a Dio, comunicando felicemente con Dio, facendo di Dio la sua sola felicità. Al Signore piaceva l'accordo con l'uomo, dato che il suo cuore lo aveva plasmato a suo piacere. Questo accordo era benefico per Dio e per l'uomo.[1] Tale era il fine della creazione. Dopo il peccato tutto cambiò. Però una sensazione di insoddisfazione ha persistito in fondo al cuore di Dio e nel profondo del cuore dell'uomo.”[2] per questo l'uomo cercò Dio, e Dio cercò l'uomo. ...
Leggi tutto...
 
CHANNELLING E ANGELI: L’INGANNO NEW AGE di don Marcello Stanzione
CHANNELLING E ANGELI: L’INGANNO NEW AGEDiverse correnti di esoteristi si interessarono agli angeli in Europa nei secoli scorsi e si interessano di essi oggi specialmente negli Stati Uniti. Dal XIV al XVI secolo, particolarmente in Boemia ed a Praga, si sviluppò la Cabala cristiana i cui principali maestri furono Reuchlin ed il famoso Cornelio Agrippa. Questo cabalismo cristiano sognava la pietra filosofale, una magia, una scienza occulta così potenti che permetterebbero di dominare tutte le forze dell’Universo. Se ci si ricorda delle devianze condannate nel Concilio di Laodicea, è facile comprendere quale posto hanno gli angeli in questo universo. Si tratta del tutto semplicemente di una risorgenza della magia operante attribuita ai nomi angelici portatori di virtù segrete ed associati alla numerologia : quella stessa che fece vietare dalla Chiesa l’uso dei nomi angelici oltre a quelli di Michele, Gabriele e Raffaele, tutti gli altri essendo suscettibili di invocare i demoni. ...
Leggi tutto...
 
FRATEL REMO DI GESU’ E LA LEZIONE SUGLI ANGELI
FRATEL REMO DI GESU’ E LA LEZIONE SUGLI ANGELIIL MONDO SPIRITUALE

Nel “Credo” che si dice o si canta nella Messa, professiamo che Iddio è creatore delle cose visibili e e invisibili: visibilium omnium et invisibilium. Dunque Dio ha fatto due mondi che dobbiamo conoscere: uno materiale; l’altro spirituale; uno visibile e tangibile; l’altro , invisibile e impalpabile. Il primo mondo ci presenta la terra, gli astri del cielo; e sulla terra, pietre, piante, animali, uomini… Oggi faremo un viaggio nel mondo spirituale e invisibile. Ma, se non si vede e non si tocca, come sappiamo che c’è? Neppure l’anima nostra si vede  né si tocca; eppure sappiamo di averla; neppure l’intelligenza, il giudizio, l’affetto per i genitori, la bontà, la cattiveria si vedono; eppure sappiamo che ci sono. E noi sappiamo che c’è un mondo invisibile, perché ce l’ha detto Dio stesso. E in questo mondo c’è Iddio, ci sono gli Angeli, c’è il Paradiso…

ANGELI: CREAZIONE

Oggi faremo conoscenza cin gli Angeli. Saliremo, forse, sopra un aeroplano o sopra un missile per raggiungerli? No, né gli aeroplani né i missili arrivano in Paradiso. Saliremo, invece, con le ali...
Leggi tutto...
 
GLI ANGELI CI PROTEGGONO E CI LIBERANO di Billy Graham
Angeli protettoriSe ci fossimo aggrappati alla promessa di Dio chi i Suoi potenti angeli sono sempre vicini e pronti ad aiutare, molti degli attacchi che costantemente vi vengono dai nemici di Cristo sarebbero stati resi innocui. Purtroppo invece, la maggior parte dei cristiani trascura di accettare questo fatto che tanto frequentemente viene espresso nella Bibbia. Nei miei viaggi ho notato che più i credenti sono vicini ai principi della fede, più hanno fede negli angeli. Centinaia di storie ogni anno documentano straordinarie interventi divini, Dio usa i Suoi angeli quali spiriti ministratori. Gli angeli di Dio sovente proteggono i Suoi servitori da potenziali nemici. Consideriamo il passo di 2 RE 6:14-17. Il re di Siria aveva inviato alle sue truppe a Dothan per sapere se il profeta Eliseo si trovasse là. All’alba, quando il servitore di questi, tutto eccitato, gridò al suo padrone che tutt’attorno alla città si vedevano punte acuminate di armi. Eliseo lo rassicurò dicendo: “ Non temere perché quelli che son con noi son più numerosi di quelli che son con loro” ( V. 16); quindi pregò Iddio che aprisse gli occhi del suo servo perché potesse vedere le schiere degli angeli pronti a proteggere. ...
Leggi tutto...
 
LA NATURA DEGLI ANGELI di Charles C. Ryrie
LA NATURA DEGLI ANGELII. Come persone
Gli angeli esistono come persone. Si intende comunemente che gli aspetti essenziali della personalità comprendono l’intelligenza, le emozioni e la volontà. Questo è vero sia degli angeli giusti sia di quelli caduti. Gli angeli giusti, satana e i demoni posseggono intelligenza ( Mt 8:29; 2 Co 11:3; 1 P 1:12), manifestano emozioni ( Lu 2: 13; Gm 2:19; Ap 12:17) e dimostrano di possedere una volontà propria ( Lu 8: 28-31; 2 Ti 2:26; Gd 6 ). Pertanto è corretto dire che si tratta di persone. Il fatto che essi non posseggano corpi umani non intacca la loro natura personale ( non più di quanto non lo faccia nel caso di Dio). In effetti, la conoscenza che gli angeli possiedono è limitata dalla loro natura di creature. Ciò significa che essi non conoscono ogni cosa come Dio ( Mt 24:36); nondimeno, essi sembrano possedere una conoscenza superiore rispetto agli umani. ...
Leggi tutto...
 
GLI ANGELI NEI PRIMI SECOLI DELLA CHIESA di don Marcello Stanzione
GLI ANGELI NEI PRIMI SECOLI DELLA CHIESAIl culto angelico, facilmente accessibile ai pagani da poco convertiti, si imponeva con vigore nei giovani ambienti cristiani fin dagli inizi ; questo vigore stesso trascinava dei fermenti di eresia, del tipo di quella denunciata da Paolo. Questo pericolo non farebbe che andare ad aggravarsi sotto l’influenza degli gnostici, grandi amanti degli esseri spirituali, demoni ed angeli confusi e non bene identificati raggruppati sotto l’appellativo di Eoni ; i neoplatonici completeranno di gettare la confusione negli spiriti con i loro dei-angeli. La Chiesa si trovava dunque presa tra il desiderio legittimo di onorare gli angeli ed il timore di cadere nell’eresia. O, peggio ancora, di offrire un culto demoniaco offendendo Dio.

E’ tra queste due tendenze che il cristianesimo si barcamena nei suoi primi secoli,  mentre  elabora la sua angelologia.

Venuta dal paganesimo, formato alla scuola della filosofia greca, san Giustino, molto apprezzato dall’imperatore Marco Aurelio, ed apologeta della sua fede, ritorce volentieri a quelli che accusano i cristiani di empietà, come di ateismo, che non è vero niente poiché essi confessano “un culto al Padre, al Figlio, all’esercito degli angeli ed allo Spirito” (Non volendo avere a che fare con gli idoli, i primi cristiani rifiutavano il culto, più civico che religioso, dovuto alla persona dell’imperatore ed alla Dea Roma, la dea Roma. ...
Leggi tutto...
 
IL GESUITA REUS E GLI ANGELI di don Marcello Stanzione
Giovanni Battista ReusIl gesuita Giovanni Battista Reus  nacque il 10 luglio 1868 a Pottenstein, in una cittadina bavarese della diocesi di Bamberga. Gente terriera, la sua, ed economicamente non florida. Il patrimonio più cospicuo era la fede cattolica praticata sul serio e dai genitori, soprattutto dalla madre Anna Margherita, seriamente insegnata ai loro otto figli, tra i quali il nostro Giovanni Battista era il quarto. La religiosità più che ordinaria della mamma e l’aiuto d’un suo zio parroco favorirono facilmente questa triplice inclinazione del giovinetto: alla pietà, allo studio e all’apostolato, che cominciò a esercitare tra i suoi coetanei e con un tatto ammirabile. In un clima cosi saturo di vita e di senso cristiano sbocciò spontanea in lui la vocazione al sacerdozio, che divenne presto il sogno unico  e più seducente  della sua adolescenza. Essendo, però, quest’ideale andato a urtare contro una difficoltà abbastanza seria, quella delle condizioni economiche della famiglia, Giovanni Battista non si sgomentò. Intelligenza e tenacia osservate in lui, mentre frequenta le prime  classi del ginnasio di Bamberga, gli ottennero una borsa di studio, e questa, appena compiuto, nel 1890, il servizio militare, fu un viatico per entrare tranquillamente nel seminario di quella città. Restò in quell’ateneo circa quattro anni, dall’inizio del corso scolastico del 1890 al termine di quello del 1893. ...
Leggi tutto...
 
LA SORVEGLIANZA DIVINA E GLI ANGELI di Billy Grahm
LA SORVEGLIANZA DIVINA E GLI ANGELIOgni vero credente in Cristo si dovrebbe sentire incoraggiato e fortificato dal fatto che gli angeli vigilano e ci indicano la via. Essi sovrintendono agli eventi della vostra vita, tutelano gli interessi del Signore Iddio, operando sempre per dare impulso al Suo piano e per portare ad effetto il Suo sommo volere per voi. Sono spettatori interessanti, dovendo controllare al mondo, e agli angeli, e agli uomini” ( 1 Cor. 4:9). Alle potenze angeliche, Dio ha assegnato il compito di vegliare su di voi. Agar, schiava di Sarai, era fuggita dalla tenda di Abrahamo. E’ un’ironia che Abrahamo, dopo aver toccato la vetta più alta e gloriosa della fede, abbia dovuto capitolare dinanzi ai rimproveri e alla passione di sua moglie e all’usanza del tempo, generando un figlio con Agar. E’ altresì un’ironia che Sarai, moglie di Abrahamo sia stata tanto gelosa da volersi sbarazzare di Agar e del figlio Ismaele, quando anni più tardi nacque Isacco. Fu l’indulgere con se stesso che portò ad Abrahamo la tristezza e dopo dovette scacciare Agar da casa sua. Ciò nonostante Dio mandò il suo angelo a ministrare per Agar. “ E l’angelo dell’Eterno la trovò presso una sorgente d’acqua, nel deserto, presso la sorgente che è sulla via di Shur” ( Gen. 16:7). Questi parlò quale oracolo di Dio, stornando la mente della donna dalla passata ingiuria e con la promessa di ciò che avrebbe potuto attendersi se avesse posto la sua fede in Dio. Dio è il Dio non soltanto d’Israele, ma anche dell’Arabo ( perché gli Arabi discendono dalla progenie d’Ismaele). ...
Leggi tutto...
 
LA GRIBAUDI PUBBLICA LIBRO SU LUISA PICCARRETA di Anna Maria Maraffa
Luisa PiccarretaL’editrice cattolica milanese Gribaudi  ha pubblicato il libro scritto da don Marcello Stanzione sulla mistica pugliese Luisa Piccarreta. Luisa Piccarreta nacque a Corato (Bari) il 23 Aprile 1865. La cittadinanza di Corato la ricorda tuttora con ammirazione e religioso affetto come “Luisa la santa”, la piissima anima che visse per ben sessantaquattro anni sempre a letto.
In tale stato di continua sofferenza si trovò ridotta per un preciso disegno di Dio, dopo che volontariamente si offrì a 16 anni come vittima, non per causa di malattia, mai riscontrata dai medici; infatti nel corso di tanti anni non ebbe nemmeno una piaga da decubito o una malformazione, come di solito avviene a chi giace a letto per lungo tempo.
Quanti la visitavano, la trovavano sempre uguale, sempre placida e sorridente, coi fusetti del tombolo tra le mani per lavorare, o con la corona del rosario tra le dita in segno di preghiera, e sulle sue labbra la dolce parola della Volontà di Dio; infondeva in tutti la pace dell’anima e della coscienza. E quanti, dalla sua povera stanzetta, uscivano illuminati da nuova luce di grazia e spiritualmente trasformati!
In un letto, da bianca tendina circondato, la più piccola cella del mondo, Luisa ha vissuto la sua sovrumana storia di volontaria immolazione come vittima in Gesù, con Gesù e, per suo amore, in favore dei poveri peccatori, nell’impetrazione costante, come Gesù le insegnò, dell’avvento del suo regno. ...
Leggi tutto...
 
LA GRIBAUDI STAMPA “ 100 DOMANDE SULL’ALDILA’” dI Gianandrea de Antonellis
100 domande sull'aldilàIncontrando don Marcello Stanzione, da decenni dedito alla divulgazione della dottrina angelica e con cui avevo già parlato di angeli, di diavoli, di anime purganti e di arcangeli , ho voluto affrontare un argomento che viene ingiustamente ignorato. Ma chiudere gli occhi di fronte alla realtà non serve ad evitarla: solo ad essere impreparati al momento di affrontarla.
Abbiamo bisogno di sacerdoti che ci aprano gli occhi, anziché di pastori che li chiudano, a cominciare dalla confessione: meglio essere avvertiti del pericolo che corriamo, anziché essere socialmente accettati e poi rischiare la dannazione eterna. Ma i sacerdoti che condannano i peccatori non sono più apprezzati…
Pensiamo di avere una problema fisico, come l’obesità o il colesterolo alto: un medico ci impone una dieta rigida, fatta di rinunce a piatti prelibati (dolci, zucchero, panna, fritti, etc.); un altro, invece, ci dice di non preoccuparci, perché il colesterolo è dovuto a questioni psicologiche, allo stress, alle rinunce: meglio rilassarci e mangiare una bella fetta di sacher-torte, perché in caso di rinuncia il colesterolo addirittura aumenterebbe! Quale dei due medici risulterebbe il più simpatico? Non c’è dubbio, il secondo, quello lassista. Ma il nostro fine qual è? Se vivere anche poco, purché serenamente, non c’è problema. Se vogliamo invece vivere a lungo… forse dovremmo ascoltare il primo medico, quello all’antica, quello antipatico, quello che ci fa sentire in colpa se solo guardiamo una vetrina di dolci o aspiriamo gli effluvi di una friggitoria…
Leggi tutto...
 
Accuse inventate contro don Marcello Stanzione
 
CAMPAGNA: FALSE ACCUSE. GIUSTIZIA PER DON MARCELLO, ACCUSATORI RINVIATI A GIUDIZIO di E.Verdini
Don MarcelloLe accuse, rivolte mesi fa contro il don Marcello Stanzione, sacerdote, scrittore ed esperto di caratura mondiale sugli “Angeli”, finiscono per inchiodare alle loro responsabilità i "persecutori", rinviando a giudizio per calunnia a mezzo stampa gli accusatori. Lo ha fatto sapere direttamente l’ufficio legale che ha assistito il sacerdote di Campagna, con una nota ufficiale. «La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Salerno - si legge nel comunicato dello studio legale Pantone -, ha chiesto ed ottenuto il rinvio a giudizio di F. D., M. C. E D. M. A. per il reato di diffamazione a mezzo stampa e di altri reati commessi in danno di don Marcello Stanzione, parroco della Chiesa di Santa Maria La Nova di Campagna. I fatti risalgono all’estate del 2014, quando su alcuni quotidiani locali furono pubblicate notizie, rivelatesi poi false dopo l’intervento della magistratura, relative al parroco salernitano che, sin dall’inizio, denunciò alla magistratura la quotidiana, sistematica e gravissima attività di denigrazione personale e religiosa. Oggi l’epilogo, con il rinvio a giudizio dei presunti autori materiali dei falsi dossier, insieme con l’ex direttore di un quotidiano. La vittima, don Marcello Stanzione, difeso dall’avvocato irpino Almerigo Pantalone, ha sempre riposto la sua fiducia nell’operato delle forze di polizia e dell’autorità giudiziaria e, di sicuro, farà valere tutte le sue ragioni nel processo che inizierà il 23 novembre dinanzi al G.U.P. di Salerno, Elisabetta Boccassini, per far piena luce su una vicenda dai contorni inquietanti e gravemente diffamatori».
Pubblicato da eugenio verdini
 

Traduttore

English Arabic Bulgarian Chinese (Simplified) Chinese (Traditional) Croatian Czech Danish Dutch Finnish French German Greek Italian Japanese Korean Norwegian Polish Portuguese Romanian Russian Spanish Swedish Catalan Filipino Indonesian Latvian Lithuanian Serbian Slovak Slovenian Ukrainian Vietnamese Albanian Estonian Galician Hungarian Maltese Thai Turkish Persian Afrikaans Malay Swahili Irish Welsh Belarusian Icelandic Macedonian

Stemma M.S.M.A.

Clicca qui per scaricare il nostro Stemma!

Statistiche Sito

Utenti: 43057
Notizie: 2497
Collegamenti web: 36
Visitatori: 56718799
Abbiamo 1 visitatore e 2 utenti online

Feed Rss