Menu Content/Inhalt
Home Page arrow Editoria e Libri arrow MADDALENA AUMONT E SAN MICHELE Di don MarcelloStanzione
PROFUMO DI ENNEAGRAMMA - Gli oli essenziali per gli enneatipi
MADDALENA AUMONT E SAN MICHELE Di don MarcelloStanzione PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 1
ScarsoOttimo 
Scritto da Amministratore   
lunedì 02 ottobre 2023

MADDALENA AUMONT E SAN MICHELEInteressanti sono le presunte rivelazioni di san Michele alla francese Maddalena Aumont che brevemente riporto.  Il 31 maggio 1974, la veggente francese Maddalena Aumont prega davanti al tabernacolo della Cappella a Dozoulè e vede improvvisamente uscire da quello un alone di Luce. Ella vede allora un personaggio con uno stendardo dove ella legge: “Quis ut Deus?”. Maddalena gli domanda chi sia: “Io sono Michele Arcangelo, è Dio che mi manda. Tu vedrai il mistero del Redentore e ripeterete ogni frase una dopo l'altra a mano a mano che io ve le detterò”.  ...

 
San Michele presenta così a Maddalena i misteri di Gesù: la sua santa incarnazione, la sua natività, il suo battesimo e il santo digiuno di Gesù, la sua croce e la sua passione, la sua morte e la sua sepoltura, la sua santa resurrezione. Gesù autentica allora questa apparizione mostrandosi a Maddalena e dicendole come all'apostolo san Tommaso: “Guarda le mie piaghe. Avvicinati e tocca il mio costato”. Poi, l'arcangelo san Michele continua presentandole un ultimo mistero: la sua mirabile ascensione che riconduce Gesù verso suo Padre. Prima di lasciare la veggente Maddalena elevandosi al cielo, Gesù dice: “La Pace sia con te e con tutti coloro che ti sono vicini”; poi san Michele annuncia la venuta dello Spirito Santo, il Paraclito alla Pentecoste sulla Vergine Maria e gli apostoli riuniti nel Cenacolo. In un altro messaggio, è ugualmente san Michele che dà le istruzioni per approfondire il fiume di purificazione che si riverserà sulla Chiesa. Il 10 dicembre 1976, Maddalena vede uscire dal muro a sinistra del tabernacolo, ...senza alone di luce, una forma umana con le sembianze di san Michele! Satana, il nemico, voleva ingannare Maddalena e condurla verso l'errore. È Gesù che le dichiara, il primo venerdì di febbraio 1978, davanti al tabernacolo della cappella di san Giuseppe: “Nel nome del mio Padre che è nei Cieli, Io vengo a mettere ordine. Satana vi seduce. Dopo il nono giorno delle promesse che ho fatto all'umanità, egli è venuto a mettere scompiglio nel mio messaggio. Ma ascoltate bene ora: “Quando Dio Padre invia il benevolo Michele, la Luce precede sempre la sua venuta e ricordatevi delle mie parole: (il diavolo) egli verrà con spiriti malvagi in mio nome, che vi sedurranno ed entreranno anche nelle vostre case sotto forma di angeli di luce. Non credete loro, essi vi indurranno in errore. State in guardia; eccoti avvertita. Voi vivete il tempo in cui Satana è scatenato in tutta la sua forza; ma il tempo è vicino e io vengo a vincere il male. Tu, Maddalena, che sei il solo segno visibile per il mio messaggio, tu non cadrai più in errore. Dunque, io ve lo ordino, fate il segno della croce dopo che una Luce vi apparirà. Se è Satana, nello stesso istante, tutto scomparirà. La Pace sia con voi”. La principale autentificazione delle parole di Gesù è data da san Matteo in 24, 4-5: “Guardate che nessuno vi seduca, poiché molti verranno nel mio Nome, dicendo: “Io sono il Cristo”. E ne sedurranno molti”. Leggere anche 2 Colossesi, 11 e 11.14. E san Paolo nella sua epistola ai Galati 1, 6-12 ci dice queste parole: “Fratelli, vi sono alcuni che vi turbano e vogliono sovvertire il vangelo di Cristo. Ebbene! Se un giorno qualcuno, o anche noi o un angelo del cielo, vi annunciasse un Vangelo diverso da quello che vi abbiamo annunciato, che egli sia maledetto!” Riportiamo alla mente così la prima vittoria di san Michele, Apocalisse 12, 7-9: “E ci fu una battaglia nel Cielo: Michele e i suoi angeli combatterono contro il dragone. Il dragone e i suoi angeli combatterono ma non vinsero e furono cacciati dal Cielo. Fu gettato giù dunque il gran dragone, il serpente antico, che è chiamato diavolo e Satana, il seduttore di tutto il mondo, fu gettato sulla Terra e con lui furono gettati anche i suoi angeli”. I demoni sono a conoscenza della loro fine prossima (del loro regno sulla Terra). Noi piangiamo “l'estinzione di voce” di una parte del nostro clero contro il male, ma non perdiamo coraggio, né la fede in Dio, poiché Gesù ha detto a Maddalena Aumont a Douzulé il 5 ottobre 1973 “Siate sempre nella gioia, non lamentatevi del cataclisma generale di questa generazione, poiché tutto ciò deve avvenire”. Poi ancora il 3 febbraio 1978: “Voi vivete il tempo in cui Satana è scatenato in tutta la sua forza; ma il tempo è vicino e io verrò a vincere sul male”. Il papa san Pio X annuncia la vittoria finale di Dio per mezzo dell'arcangelo san Michele: “Durante la prima battaglia, Dio ha vinto servendosi dell'arcangelo san Michele, noi dobbiamo credere fermamente che la lotta attuale terminerà con un trionfo, e con l'aiuto di questi angeli benedetti”.
 
< Prec.   Pros. >

Traduttore

English Arabic Bulgarian Chinese (Simplified) Chinese (Traditional) Croatian Czech Danish Dutch Finnish French German Greek Italian Japanese Korean Norwegian Polish Portuguese Romanian Russian Spanish Swedish Catalan Filipino Indonesian Latvian Lithuanian Serbian Slovak Slovenian Ukrainian Vietnamese Albanian Estonian Galician Hungarian Maltese Thai Turkish Persian Afrikaans Malay Swahili Irish Welsh Belarusian Icelandic Macedonian

Statistiche Sito

Utenti: 104095
Notizie: 3758
Collegamenti web: 35
Visitatori: 291748431
Abbiamo 2 visitatori e 1 utente online

Feed Rss