Menu Content/Inhalt
Home Page arrow Editoria e Libri arrow PREPARARCI ALLA PASQUA CON L’AIUTO DEGLI ANGELI Di Elia Lucchini
La santissima Vergine Maria. Figlia, sorella e regina degli angeli
PREPARARCI ALLA PASQUA CON L’AIUTO DEGLI ANGELI Di Elia Lucchini PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 1
ScarsoOttimo 
Scritto da Amministratore   
giovedì 16 marzo 2023

PREPARARCI ALLA PASQUA CON L’AIUTO DEGLI ANGELILe edizioni Segno di Udine in preparazione alla Santa Pasqua hanno stampato il libro scritto da don Marcello Stanzione ed intitolato “Vivere la Quaresima e la Pasqua in compagnia dei santi angeli”. La Quaresima è il periodo dell’anno liturgico di sei settimane prima della Pasqua ed in preparazione ad essa. In latino il termine è quadragesima che significa “quaranta” e chiaramente si riferisce alla durata del digiuno (di quaranta giorni) che i cristiani osservavano in preparazione alla Pasqua. Le origini della Quaresima non sono chiare. ...

 
Tuttavia pare che da qualche parte del territorio cristiano ci fosse l’usanza di un digiuno della durata di quaranta giorni per commemorare il tempo in cui Gesù visse nel deserto e questo periodo iniziava subito dopo il 6 gennaio, festa del Battesimo di Cristo (Epifania). I quaranta giorni, culminanti con la Pasqua, compaiono a Roma, e pian piano anche altrove, dopo il Concilio di Nicea del 325 e, benché negli atti del Concilio non venga fatto alcun riferimento a questa pratica, è possibile che sia stata disposta dai vescovi riunitisi a Nicea. Per un certo periodo non vi furono accordi precisi sul come e quando il digiuno dovesse avere inizio e termine. Per esempio a Roma non si osservava il digiuno né di sabato né di domenica, perciò, per accomodare i quaranta giorni in modo che l’inizio non coincidesse con uno di questi giorni, si decise di cominciare da un giorno della settimana precedente la prima domenica di      Quaresima, quello che ora è chiamato mercoledì delle Ceneri. In alcuni luoghi il digiuno finiva prima dell’inizio della Settimana Santa e il sabato e la domenica prima di Pasqua si commemorava la risurrezione di Lazzaro e la domenica delle Palme. L’usanza di battezzare i neofiti durante la festa di Pasqua era diffusa a Roma e nel Nord Africa intorno al III secolo. Più tardi, nel IV secolo, divenne un costume in tutta la Chiesa. Il tempo quaresimale divenne perciò il periodo più adatto per la preparazione dei battezzandi. Per i nuovi candidati era prescritto il digiuno prima del loro battesimo e, si raccomandava vivamente che tutti i cristiani partecipassero al digiuno con loro.

Per noi credenti se non si vive una buona Quaresima, non si vivrà neppure una buona Pasqua. Se non si vive una buona Pasqua, non si vivrà neppure una buona vita!

Nel progetto di Dio gli angeli hanno un ruolo molto importante. Negli episodi più significativi della vita di Cristo si trova sempre un angelo. Il colore bianco indica la loro straordinaria purezza  

 Liturgicamente, la Chiesa cattolica vive il tempo di Pasqua. tempo di gioia e di gloria, di allegria e di vittoria del bene sul male. Ma questo tempo e l’evento sicuramente più importante, la Risurrezione, viene annunciato da creature angeliche. Per via angelica, viene annunciata la risurrezione: “certamente. Alle donne viene detto proprio dall’angelo che Cristo è risorto. Praticamente di non cercare tra i morti colui che invece è vivo.

 
< Prec.   Pros. >

Traduttore

English Arabic Bulgarian Chinese (Simplified) Chinese (Traditional) Croatian Czech Danish Dutch Finnish French German Greek Italian Japanese Korean Norwegian Polish Portuguese Romanian Russian Spanish Swedish Catalan Filipino Indonesian Latvian Lithuanian Serbian Slovak Slovenian Ukrainian Vietnamese Albanian Estonian Galician Hungarian Maltese Thai Turkish Persian Afrikaans Malay Swahili Irish Welsh Belarusian Icelandic Macedonian

Statistiche Sito

Utenti: 102777
Notizie: 3729
Collegamenti web: 35
Visitatori: 289365959
Abbiamo 6 visitatori e 1 utente online

Feed Rss