Menu Content/Inhalt
Home Page
SANTA FRANCESCA ROMANA E L’ABITO DELLE OBLATE DI MARIA Di don Marcello Stanzione
Santa Francesca RomanaFrancesca, nata a Roma nel 1384 da nobile famiglia, aveva ricevuto  un’educazione elevata, per una fanciulla del suo tempo. Si intendeva d’arte e di letteratura, e conosceva bene la Divina Commedia. A tredici anni si spossa con Lorenzo Ponziani, figlio di nobili romani che avevano un lussuoso palazzo in Trastevere presso la chiesa di Santa Cecilia. S’ inserisce molto bene nella nuova famiglia, stabilendo con tutti ottimi rapporti. Anche la cognata Vannozza, dopo averla osteggiata, si lascia conquistare dl suo amore e ne diviene fedele collaboratrice nelle opere a favore dei poveri. Ha tre figli , ma uno solo giunge all’età adulta. Il periodo della travagliata esistenza di Francesca è per la Chiesa uno dei più dolorosi; Roma subisce i contraccolpi dello scisma d’Occidente e della  contrastata presenza di antipapi. La famiglia Ponziani partecipa alle lotte in difesa del papa e della città. ...
Leggi tutto...
 
FESTA DEGLI ARCANGELI MICHELE, GABRIELE E RAFFAELE Di Luca Crippa e Elide Silviero
FESTA DEGLI ARCANGELI MICHELE, GABRIELE E RAFFAELEQUANDO ESULTIAMO NELLA FEDE LO FACCIAMO INSIEME AGLI ANGELI

“ Vedrete il cielo aperto e gli angeli di Dio salire e scendere sopra il Figlio dell’uomo” Gesù esprime questa solenne promessa ai suoi primi discepoli. Si tratta di un richiamo ai momenti più importanti della storia della salvezza, sempre segnati dalla presenza di un angelo del Signore. Basti pensare all’annunciazione a Maria. Gli angeli, esseri per noi misteriosi, sono protagonisti della vita celeste, cioè della condivisione della gloria e della gioia di Dio e del suo amore che sempre si comunica ai suoi figli. ...
Leggi tutto...
 
AMIAMO IL CAPO DEGLI ANGELI Di don Marcello Stanzione
AMIAMO IL CAPO DEGLI ANGELI Arcistratega, capo supremo delle milizie celesti, principe degli angeli, campione del Bene e simbolo delle lotta contro il Male nella quale si gioca tutta la nostra esistenza, guida delle anime nell’aldilà, entità dotata di poteri taumaturgici, patrono delle acque, abitatore dei luoghi alti e delle caverne: tutto questo è l’arcangelo Michele, il cui nome significa Chi come Dio?. Fin  dall’inizio dei tempi l'arcangelo Michele accompagna la storia dell'umanità: lo troviamo a guardia delle porte del paradiso quando Adamo ed Eva ne furono cacciati, sarà lui ad accompagnarci nel grande viaggio nel mondo ultraterreno e a suonare la tromba nel giorno del giudizio. ...
Leggi tutto...
 
L’UNIFORME E I SIMBOLI DELL’UNIFORME E I SIMBOLI L’ESERITO DELLA SALVEZZA Di don Marcello Stanzione
Fondatore dell’Esercito della Salvezza fu l’inglese William Booth ( 1829-1912), che iniziò il proprio cammino di fede da metodista rinato. L’esperienza della conversione la visse grazie all’incontro con la miseria degli operai e delle loro famiglie. Dopo la sua ordinazione a predicatore metodista, ottenne un grande successo. Si giunse a delle tensioni con la guida suprema della sua Chiesa , che non voleva far nascere alcuna attività missionaria al di sopra delle comunità e assemblea trovarono posto in tendoni e sale, dato che le chiese metodiste gli rimasero interdette. La retorica tipicamente marziale dell’Esercito della Salvezza deriva dal suo fondatore e primo “ generale”. Egli organizzò le missioni come compagne militari. I salutisti, che si autodefinivano oltre che così anche “ soldati di Cristo”, ricevettero tutti uomini e donne un’uniforme. In una liturgia essi professano la propria “ promessa-giuramento”. La loro rivista più importante si chiama The War Cry ( il grido di guerra). ...
Leggi tutto...
 
RODNEY STARK E IL TRIONFO DELLA FEDE DELL’ESISTENZA DEGLI ANGELI Di don Marcello Stanzione
RODNEY STARK E IL TRIONFO DELLA FEDE DELL’ESISTENZA DEGLI ANGELIRodney Stark, sociologo della religione, insegna Scienze sociali alla Baylor University, in Texas, dove è co-direttore dell’Istituto di studi religiosi. E’ uno dei maggiori esponenti della teoria della “ scelta razionale”. Presso le  Edizioni Lindau sono usciti i seguenti suoi volumi: La vittoria della Ragione; Ascesa e affermazione del cristianesimo; La scoperta di Dio; Un unico vero Dio; Gli eserciti di Dio. Le città di Dio; A gloria di Dio; il trionfo del cristianesimo; la vittoria dell’Occidente; False testimonianze.  Nel suo libro “ Il trionfo della fede” edito da Lindau nel 2017 riporta i   risultati, derivanti dal Baylor National Survey of Religion del 2007, condotto dalla Gallup. “ Si prega di indicare se si è avuta o meno una delle seguenti esperienze: “ L’angelo custode mi ha protetto in una situazione di pericolo”. “ Sì: 55%”. Un dato quanto mai inatteso e straordinario. ...
Leggi tutto...
 
Breve Novena a San Michele, Principe degli Angeli e protettore della Chiesa
Breve Novena a San Michele, Principe degli Angeli e protettore della ChiesaAttraverso una migliore comprensione del patrocinio di San Michele, la presente Novena al Principe degli Angeli vuole far emergere un più profondo interesse nel potere dell'Arcangelo e ispirare una più profonda devozione a lui, non solo nei momenti particolari della nostra vita ma anche in quelli ordinari.
Quanti Santi lo hanno invocato, a quanti egli è apparso, quanti hanno sperimentato e continuano a sperimentare la sua speciale protezione, il suo potente intervento!
Possa anche tu, caro lettore, fare tue le parole del profeta Daniele: "Io non ho, nelle mie avversità, altro aiuto che san Michele" (cfr. Dn 10,21), e come il salmista esclamare: "esulto di gioia all'ombra delle sue ali!" (Sal 63,8). ...
Leggi tutto...
 
GLI ANGELI E IL SANTUS DELLA MESSA Di don DIVO BARSOTTI
GLI ANGELI E IL SANTUS DELLA MESSANella Messa di fa presente l’unità del mondo, si realizza l’unità del mondo nella lode di Dio. Un altro aspetto, anche se non il più essenziale, che vorrei chiarire con poche parole, è questo: quando si parla della Messa  immediatamente si pensa alla Morte di croce, al Ministero del Cristo: Morte e Resurrezione. Si considera meno il Mistero della divina Maternità, e, ugualmente, si pensa meno al Mistero di questa unità della lode che la Messa realizza. In che modo la Messa fa presente l’unità della lode? Nella presenza del cristo la divisione dei mondi è eliminata, vinta. ...
Leggi tutto...
 
Ho incontrato San Michele in una libreria di Torino Di Marcello Perotti
Ho incontrato San Michele in una libreria di TorinoPerché proprio lì? É una storia lunga, e ciò che è lungo annoia sempre. La noia deprime e non ha nulla a che vedere con ciò che emoziona. Può apparire strano incontrare un Arcangelo in una libreria, ma lo sarebbe in qualsiasi altro luogo.
I libri sono sempre stati una costante della nostra famiglia. Amati da mio nonno Fortuné, da mio papà Giorgio, da mio fratello Massimo e dal sottoscritto.
Il libro è un’emozione, un sogno. ...

Leggi tutto...
 
I maghi sono tra noi. E fanno danno
I maghi sono tra noi. E fanno dannoNuovo libro di don Marcello Stanzione che denuncia i pericoli dell'occultismo: 22mila praticanti solo in Italia. Ed una fosca presenza dietro alcuni di essi

Si intitola Il cristiano e la sfida dell'occultismo e della musica satanica l'ultimo libro di don Marcello Stanzione, edito da Segno, che - scusate il gioco di parole - mette a segno un altro punto. Perché la presenza di sette e conventicole occultistiche, dedite a speculare sui bisogni della povera gente, riempiendosi le tasche di soldi, sono una calamità nazionale ed internazionale. Che nemmeno l'era del razionalismo scientifico e di Internet sono riusciti a debellare. ...

Leggi tutto...
 
A tavola con Santa Ildegarda di Barbara Milanese
A tavola con Santa IldegardaSanta Ildegarda di Bingen, badessa tedesca del XII secolo, può senza alcun dubbio essere considerata la prima praticante della medicina ambientale. Conoscitrice delle scienze naturali e divulgatrice infaticabile dei benefici e dei pericoli di ogni alimento disponibile a quel tempo fu proclamata dottore della Chiesa da Benedetto XVI. ...

Leggi tutto...
 
L’ARCOBALENO E GLI ANGELI Di suor Arianne Heringer Tavares,EP
Arcobaleno e AngeliLo sai, figlio mio, che c’è un tesoro ai piedi dell’arcobaleno?
Wow, mamma! E’ vero?!
Si, tesoro mio. Ecco perché, quando appare nel cielo, così tante persone cercano di scoprire dove si trovi la sua base. Proprio lì accanto c’è un baule pieno di ricchezze! Senza dubbio i nostri lettori devono aver sentito da bambini questa famosa leggenda che, sebbene semplice, attira di solito moltissimo l’attenzione dei piccoli. E chi di noi non avrà pensato, almeno una volta, di giungere alla “ fin” di un arcobaleno e trovare lì una magnifica pentola d’oro, o una scatola piena di pietre preziose? ...
Leggi tutto...
 
GLI ANGELI NON CATTOLICI Di Leo Talamonti
GLI ANGELI NON CATTOLICIParliamo dunque, come s’usava fare un tempo, di angeli. Rike, quando scriveva una bella poesia e ne scritte tante non diceva “ l’ho scritta io”, bensì: “ mi è stata donata dagli angeli” e a chi voleva saperne di più, spiegava che non si trattava si “ angeli cattolici”: intendendo forse escludere, con tale espressione, gli angeli che noi chiamiamo custodi. Altri poeti ( non molti) si sono accorti di non essere loro a creare; sapevano benissimo di attingere. Alfred de Musset affermava che per dar vita ai suoi versi gli bastava “ mettersi in ascolto”. Di chi? Oggi si fa un gran parlare dell’inconscio, delle sue facoltà creative. Certo, certo; ma l’inconscio l’abbiamo accennato all’inizio del libro non è solo uno strumento che inventa; è anche una via, un transito che si apre per ricevere ispirazioni “ aliene”. ...
Leggi tutto...
 
PADRE STEFANO IGINO SILVESTRELLI E LA SEGNALETICA DELL’ABITO ECCLESIASTICO
PADRE STEFANO IGINO SILVESTRELLIDi don Marcello Stanzione
Padre Stefano Igino Silvestrelli nasce a Porcino (provincia di Verona), piccola frazione della parrocchia di Pazzon nel comune di Caprino Veronese il 1 gennaio 1921 dai genitori Luigi Silvestrelli e Regina Giacomazzi. Don Francesco Silvestrelli fratello del papà tiene con sé nella canonica di Gargagnano di cui è parroco il suo nipotino “Gino” (così verrà sempre chiamato Igino mentre Stefano sarà per i documenti). All’età di 5 anni il piccolo si improvvisa un buon predicatore esibendosi con audacia dall’alto pulpito della chiesa parrocchiale. Lo zio lo manderà un quinta elementare dai salesiani di Trento nella loro scuola apostolica. Qui verrà educato allo spirito di don Bosco e ne rimarrà per sempre segnato acquisendo una fede ardente, una gioia contagiosa, un amore grande per la categoria adolescenti che caratterizzerà la sua vita sacerdotale. ...
Leggi tutto...
 
SANT’ALFONSO MARIA FUSCO E IL PURGATORIO Di don Marcello Stanzione
SANT’ALFONSO MARIA FUSCO E IL PURGATORIOAlfonso Maria Fusco, primogenito di cinque figli, nasce il 23 marzo 1839. Rivela presto un carattere mite, dolce e amabile, distinguendosi per la sua bontà  e per il suo amore verso tutti. Ad appena undici anni manifesta ai genitori la volontà di diventare sacerdote. Il 5 novembre 1850 entra nel Seminario  Vescovile di Nocera di Pagani. Il 29 maggio 1863 Alfonso riceve l’ordinazione  sacerdotale. Agli inizi del suo sacerdozio don Alfonso  apre in casa sua una scuola gratuita per l’istruzione elementare dei fanciulli, in particolare di quelli più bisognosi. Dopo qualche anno si aggrega ai missionari di San Vincenzo dè Paoli per le missioni nelle campagne, dove predicherà fino al 1887. Nell’agosto del 1873 è nominato canonico e cantore della Collegiata di San Giovanni Battista di Angri. Nel suo paese fonda una congregazione religiosa ( settembre 1878) per la cura materna delle orfane: le Suore di  San Giovanni Battista. Nel 1888 don Alfonso , su richiesta  del vescovo, intraprende una nuova opera a favore dei fanciulli orfani per iniziarli al lavoro: il progetto si concluderà nel 1897. ...
Leggi tutto...
 
Misteri del passato
Misteri del passatoscritto da Aldo Maria Valli
Ci fu un tempo in cui le nostre città erano periodicamente attraversate da cortei animati da gente in maschera. Ma non era per carnevale. I cortei – che pare si chiamassero gay pride – avvenivano infatti in estate e quella gente, pur essendo in maschera, non si nascondeva, ma scendeva in strada per rivendicare il proprio «diritto» a essere quel che era.
Il motivo di tutto ciò oggi ci sfugge. Nessuno infatti metteva in dubbio quel diritto. La tendenza dominante era anzi quella di riconoscerlo a tutti i livelli. Eppure le manifestazioni avvenivano. ...

Leggi tutto...
 
LE RELIQUIE DI SAN GIUSEPPE MOSCATI A CAMPAGNA IL 12 FEBBRAIO Di don Marcello Stanzione
San Giuseppe MoscatiLunedì 12 febbraio 2018 vi è grande festa a Campagna in provincia di Salerno dove alle ore 19 alla parrocchia di Santa Maria La Nova arriveranno per una sera le reliquie di san Giuseppe Moscati portate dal padre gesuita Vincenzo Sibilio. Prima della Messa padre Sibilio benedirà una statua grande di san moscati che rimarrà nella chiesa di santa Maria La nova come ringraziamento al santo per una guarigione dalla leucemia e sarà benedetto pure un mezzo busto del santo che ogni giorno durante la quaresima sarà portato in una famiglia diversa della parrocchia che ospiterà un incontro di preghiera familiare. ...

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 Pross. > Fine >>

Risultati 17 - 32 di 32

Traduttore

English Arabic Bulgarian Chinese (Simplified) Chinese (Traditional) Croatian Czech Danish Dutch Finnish French German Greek Italian Japanese Korean Norwegian Polish Portuguese Romanian Russian Spanish Swedish Catalan Filipino Indonesian Latvian Lithuanian Serbian Slovak Slovenian Ukrainian Vietnamese Albanian Estonian Galician Hungarian Maltese Thai Turkish Persian Afrikaans Malay Swahili Irish Welsh Belarusian Icelandic Macedonian

Stemma M.S.M.A.

Clicca qui per scaricare il nostro Stemma!

Statistiche Sito

Utenti: 51479
Notizie: 2706
Collegamenti web: 36
Visitatori: 138626697
Abbiamo 1 visitatore e 5 utenti online

Feed Rss