Menu Content/Inhalt
Home Page arrow Apologetica
Apologetica
I cattivi papi e la santità della Chiesa PDF Stampa E-mail

I cattivi papi e la santità della ChiesaNella vita purtroppo si possono talvolta anche incontrare sacerdoti e vescovi  indegni perché mestieranti o moralmente corrotti e per il cristiano coerente con la sua fede questo spettacolo di immoralità di alcuni membri del clero è ovviamente una grande tristezza e c’è l’obbligo morale di pregare per la loro conversione affinché cessi il loro cattivo esempio con il conseguente scandalo per i semplici. Ma che dire quando i corrotti sono proprio coloro che siedono sulla Cattedra di San Pietro? Si obbietta contro la santità della Chiesa l’esistenza di Papi cattivi. Questa Chiesa dunque – si afferma-  non è sempre stata una scuola di moralità come invece predica agli altri ( “ Predica bene e razzola male”…), poiché anche alcuni dei suoi Capi supremi furono visti disonorare la Sede pontificia. Si è certo che purtroppo ci possono essere anche i cattivi Papi. La Chiesa attraverso la Parola di Dio, i Sacramenti e l’esercizio della carità e della fraternità lavora senza posa a santificare i suoi figli; è questa ... 

Leggi tutto...
 
I Cattolici e la politica PDF Stampa E-mail

I Cattolici e la politicaNon si può svincolare la politica dall’uomo come non si possono svincolare le città dal terreno sul quale poggiano; Politica infatti sta per polis ( Città Stato ) e uomo sta per Humus ( terra ) due cose appunto inscindibili :  Un uomo che si dichiarasse indifferente, distaccato dalla politica potremmo considerarlo anormale giacché infatti l’asserzione Aristotelica per cui l’uomo è un animale sociale o politico - basandosi su una constatazione della realtà dell’uomo - come vedremo fra poco - vale ancora oggi. L’ uomo ha bisogno della politica perché trovandosi nella famiglia che essendo società imperfetta non può soddisfare tutti i bisogni dei singoli individui che stanno al suo interno, magari sarà possibile trovare qualche famiglia indipendente dalla società sotto certi aspetti come quello alimentare se il capo famiglia è un buon contadino o sotto l’aspetto dell’istruzione per i figli se entrambi i genitori sono professori universitari ma ecco normalmente non esistono modelli di famiglie completamente ... 

Leggi tutto...
 
I comunisti mangiano i bimbi. Ecco le prove dalla rossa Cina PDF Stampa E-mail

I comunisti mangiano i bimbi. Ecco le prove dalla rossa CinaUn dossier della Laogai Foundation del dissidente Wu denuncia crimini e crudeltà della politica del figlio unico Negli atti ufficiali dei municipi si cantano le lodi dell'eugenetica. Sembrano carte naziste. «Le donne in età fertile con un figlio devono sottoporsi all'inserimento chirurgico della spirale entro 2 mesi dal parto. Quelle che non lo faranno entro 4 mesi saranno sterilizzate senza eccezioni». Siamo in Cina, e questo è il comma «A» dell'art. 2 delle Direttive per migliorare la realizzazione degli obiettivi di pianificazione familiare, emesse il 1° gennaio 1996 dall'Ufficio per la pianificazione familiare della città di Yonghe. È solo uno di molti documenti vigenti nella Cina postcomunista che celebra ora i 60 anni di vita mostrando al mondo i muscoli militari; la Cina di oggi, impenitente e solo ristrutturata, straordinario e riuscito caso di perestroika che paghiamo noi acquistando merce o taroccata o cheap frutto del lavoro schiavistico di migliaia di campi di detenzione. ... 

Leggi tutto...
 
I Cristiani e l'immigrazione PDF Stampa E-mail

I Cristiani e l'immigrazioneA me sembra che la situazione dell'Europa di oggi assomigli terribilmente a quella della fine dell'Impero romano. Una grandezza passata, circondata di rovine. Una civiltà si dissolve piano piano, senza neppure accorgersene. Si canta e si balla, come sul Titanic, senza comprendere cosa stia per accadere. L'impero romano crollò anzitutto per motivi interni: la corruzione, la disgregazione familiare, l'aborto di massa che portò ad una crisi demografica devastante. Popoli senza terra si accorsero di poter entrare, come la lama nel burro, in un Impero senza popolo, che spesso era stato costretto a chiamarli per primo, avendo bisogno di braccia e di giovani soldati. Nacque così il periodo più difficile del Medioevo, quello dei primi secoli dopo il 476 d.C: i germani erano veramente dei barbari, con usanze e costumi feroci. Praticavano la faida, l'ordalia, veneravano dei guerrieri, adoravano serpenti ed alberi, praticavano il sacrificio umano. Ad accoglierli, però, non ci fu soltanto un ...

Leggi tutto...
 
I Fratelli delle Scuole Cristiane e la devozione a Gesù Bambino PDF Stampa E-mail

I Fratelli delle Scuole Cristiane e la devozione a Gesù BambinoGiovanni Battista de La Salle (1651-1719) fu da giovane sacerdote cappellano delle Suore di Gesù Bambino e probabilmente fu in quell’ambiente che acquisì la devozione al Santissimo Bambin Gesù che lo accompagnerà per tutta la sua vita. Nel 1680, quando pensava di stabilire l’Istituto dei Fratelli delle Scuole Cristiane, consacrò al Bambin Gesù il nascente Istituto, i fanciulli ad esso affidati e i maestri destinati a condurre gli alunni lungo la strada della fede cristiana. Il de La Salle volle anche che la prima cappella dei Fratelli fosse dedicata a Gesù Bambino ed ai suoi religiosi diceva: “Se non rassomiglierete al Bambino Gesù, mediante la povertà e l’umiltà, sarete poco conosciuti e non potrete avere molto favore dai vostri allievi. Non sarete né amati né compresi dai poveri, , né vi si potrà attribuire il titolo di salvatore. Voi condurrete i vostri allievi a Dio vivendo nella povertà conformemente ad essi e al nato Salvatore” (Meditazioni per le domeniche e le principali ... 

Leggi tutto...
 
I gay non possono diventare Sacerdoti PDF Stampa E-mail

I gay non possono diventare Sacerdoti INTERVENTO DELL’EM.MO CARD. ZENON GROCHOLEWSKI - Gli orientamenti, che oggi presentiamo, trattano dell’utilizzo delle competenze psicologiche nell’ambito dell’ammissione e della formazione dei candidati al ministero sacerdotale. Più volte il Magistero post-conciliare si è pronunziato sull’opportunità di fare uso, in occasioni particolari, delle competenze psicologiche nel discernimento dell’autenticità della vocazione sacerdotale, prima dell’eventuale ordinazione. Il presente documento non intende risolvere questioni teoriche che riguardano i rapporti tra psicologia, teologia e spiritualità, e nemmeno vuole addentrarsi nel campo delle diverse scuole psicologiche, ma si limita ad offrire un contributo di ordine pratico. 1. All’inizio vorrei indicare due elementi che costituiscono lo sfondo dell’intero problema: a) Il documento richiama il contesto socio-culturale attuale che influisce, più o meno, ...

Leggi tutto...
 
I negatori della realtà degli Angeli PDF Stampa E-mail

I negatori della realtà degli AngeliAlmeno sino all’inizio degli anni ‘70 del secolo scorso, in un clima sociale in cui la fede cattolica era un aspetto comune dell’esistenza della grande maggioranza delle persone e delle istituzioni, gli angeli avevano indiscutibilmente la loro pacifica collocazione. Eccetto il caso di coloro che, soprattutto per motivi politici, professavano un rigido materialismo, per la stragrande totalità era normale considerare Dio creatore delle realtà visibili ed invisibili e con ciò si intendeva gli angeli buoni da invocare e quelli cattivi o diavoli da cui proteggersi. Oggi la situazione è drasticamente mutata ed il cristiano che, essendo fedele al magistero del cattolicesimo e vuole consapevolmente recitare la famosa orazione “Angelo di Dio” ed insegnarlo ai propri figli deve combattere due errori. Il primo è costituito dalla pseudospiritualità della New Age che ha riempito le librerie di libri fasulli e demenziali sugli angeli, mentre quelli seri si fa molta fatica a trovarli perché sono diabolicamente esclusi ... 

Leggi tutto...
 
I nemici del miracolo PDF Stampa E-mail

I nemici del miracoloI nemici del miracolo: Ma precisamente perché il miracolo è una delle basi salde della fede è stato assalito con maggior violenza dal suoi nemici. Il miracolo è impossibile, affermano essi, e secondo questo principio per loro indiscutibile si regolano per giudicare se un fatto è storico o no, se un libro è degno di fede o no. Quando un fatto - essi dicono - benché sia narrato da storici autorevoli, ed abbia per sé tutte le garanzie della verità, è in conflitto con una legge scientifica, la soluzione è evidente: deve essere messo da parte come favoloso (1).Sono costoro che gridano contro i pregiudizi aprioristici dei cattolici e pretendono parlare in nome della scienza. Il vero spirito scientifico vuole che prima di ogni conclusione o affermazione si comincino a studiare i fatti e le ragioni con serena imparzialità e senza preconcetti.

Leggi tutto...
 
I nemici della Croce di Cristo PDF Stampa E-mail

I nemici della Croce di CristoE’ di questi giorni la notizia allucinante di un insegnante di un istituto tecnico di Lecco che è salito su una scala ed ha tolto il crocifisso in capo alla porta che dava accesso al laboratorio e l’ha gettata nel cestino. Solo che la porta era stata lasciata aperta dall’insegnante e alcuni studenti che passavano hanno assistito alla ripugnante scena e hanno avvisato il preside. Il crocifisso è ritornato al suo posto ed il professore ha dovuto mettere le scuse per iscritto. Nella Lettera ai Filippesi (3, 18), San Paolo parla “dei nemici della croce di Cristo”. Non si tratta qui degli avversari della fede cristiana e dei persecutore dei discepoli di Cristo e della Chiesa. Il punto di vista di San Paolo è di denunciare l’opposizione fatta nel mondo alla croce di Cristo, al suo insegnamento di penitenza, all’appello di Gesù : “Se qualcuno vuole seguirmi rinneghi se stesso, porti la sua croce e mi segua”. Questa “croce di Cristo”, prototipo di ogni croce umana, della “(nostra) croce”, incontra “(dei nemici)” in degli uomini ... 

Leggi tutto...
 
I neocatecumenali, eretici assetati di potere. Non si possono avallare teorie contrarie alla Chiesa PDF Stampa E-mail

I neocatecumenali, eretici assetati di potere. Non si possono avallare teorie contrarie alla Chiesa“I neocatecumenali? Sono in piena  eresia, pagani, e fuori della sana tradizione della Chiesa, tristi figli dell’offuscamento post- conciliare”. lo afferma don Mauro Tranquillo, sacerdote tradizionalista della Società Sacerdotale San Pio X. Don Mauro lei sostiene che i neocatecumenali sono in eresia, per quale ragione? “Intanto queste tesi sono state  sostenute in passato anche dall’autorevole Padre Zoffoli, che era in comunione con Roma. Quando si rifiuta l’idea della Messa come sacrificio e  si nega la continuità storica della Chiesa, siamo chiaramente in eresia, per non parlare delle libertà liturgiche che mi fanno rabbrividire, ma..” Ma? “Tutto ciò, non mi meraviglia. Il Cammino Neocatecumenale celebra una liturgia che è figlia degli errori dottrinali del Vaticano II. Cioè la loro messa appartiene, con varianti, al Novus Ordo e quindi se l’albero è malato, produce frutti cattivi, nel loro caso addirittura eretici. Lo ripeto, i neocatecumenali sono eretici ...

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 Pross. > Fine >>

Risultati 111 - 120 di 423

Traduttore

English Arabic Bulgarian Chinese (Simplified) Chinese (Traditional) Croatian Czech Danish Dutch Finnish French German Greek Italian Japanese Korean Norwegian Polish Portuguese Romanian Russian Spanish Swedish Catalan Filipino Indonesian Latvian Lithuanian Serbian Slovak Slovenian Ukrainian Vietnamese Albanian Estonian Galician Hungarian Maltese Thai Turkish Persian Afrikaans Malay Swahili Irish Welsh Belarusian Icelandic Macedonian

Statistiche Sito

Utenti: 103992
Notizie: 3749
Collegamenti web: 35
Visitatori: 291605315
Abbiamo 1 visitatore online

Feed Rss