Menu Content/Inhalt
Home Page arrow News dal Vaticano arrow Una straordinaria riscoperta dei giovani: l'Adorazione Eucaristica
Una straordinaria riscoperta dei giovani: l'Adorazione Eucaristica PDF Stampa E-mail

Una straordinaria riscoperta dei giovani: l'Adorazione Eucaristica Una delle più felici scoperte che il Signore mi ha ‘regalato’ in questi ultimi anni è la bellezza di mettersi di fronte a Suo Figlio nelle ore, soprattutto notturne, in cui l’anima ed il cuore cercano la pace. Quanti giovani ho visto adorare la notte! Occhi azzurri, verdi o neri fissare in un magnifico atto di amore quel pane bianco che illumina e dà voce alle ragioni dell’anima. Gesù si puo’ e si deve incontrare di persona! E’ Lui la mèta alla quale tendere, l’amico fidato, il confidente sincero e perpetuo che ispira il bene del mondo. L’Adorazione Eucaristica è l’immersione totale nella grazia del Signore, la più diretta via per ascoltare la voce del Figlio, e la strada per imparare a conoscere un’altra persona ancora: lo Spirito Santo, che è presente al fianco e nell’intimo di chi si mette in ginocchio ed in Silenzio di fronte al Re dei Re.  Si può pregare in vari modi, ma il modo migliore è una preghiera di silenziosa meditazione, sul mistero ...

... dell’Amore con cui Gesù ci ha amato, tanto da dare la sua vita ed il suo Sangue per noi. Adorare è lasciarsi amare da Dio per imparare ad amare gli altri… Adorare è entrare nell’esperienza del Paradiso, per essere più concreti nella storia. “Gesù se ne andò sulla montagna a pregare e passò la notte in orazione. Quando fu giorno chiamò a sé i suoi discepoli e ne scelse dodici”. (Lc 6:12-13)

CHI PUÒ ADORARE - Chiunque è disposto a fare silenzio dentro ed intorno a sé, a qualunque età, nazione, lingua e categoria appartenga. Chi vuole trovare un tempo da dare a Dio per stare con lui per il proprio bene e per il bene di tutta l’umanità che, in chi adora è rappresentata. “Il Padre cerca adoratori che lo adorino in spirito e verità”. Gv 4:24

COME SI ADORA - Si adora sforzandosi di fare silenzio dentro ed intorno a sé, per permettere a Dio di comunicare col nostro cuore ed al nostro cuore di comunicare con Dio. Si fissa lo sguardo verso l’Eucaristia, che è il segno vivo dell’amore che Gesù ha per noi, si medita sul mistero della sofferenza, della morte e della risurrezione di Gesù, che nell’Eucaristia ci dona la sua presenza reale e sostanziale. “Ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo”. Mt 28:20

DOVE SI ADORA - In una cappella creata apposta, in una parte della chiesa dove c’è un luogo raccolto e silenzioso in cui è esposto il Sacramento dell’Eucaristia e dove anche altri sono riuniti per pregare individualmente, o come comunità. Se in chiesa manca un tale spazio, si può individuare una stanza od un locale, con facile accesso dall’esterno, con attigui servizi igienici. In tal modo si crea un’oasi di pace e di preghiera che ci da la gioia del Paradiso. “Venite, prostrati adoriamo, in ginocchio davanti al Signore che ci ha creati”. Sal 94:6

QUANDO SI ADORA - In ogni momento del giorno, o della notte; nella gioia più profonda, o nel dolore più acuto. Con la pace nel cuore, o nel colmo dell’angoscia. All’inizio della vita, o alla fine. Quando si hanno energie e quando non ce la facciamo più; in piena salute, o nella malattia. Quando il nostro spirito trabocca d’amore, o nel colmo dell’aridità. Prima di decisioni importanti, o per ringraziare Dio di averle prese. Quando siamo forti, o quando siamo deboli. Nella fedeltà, o nel peccato. “Pregate inoltre incessantemente, con ogni sorta di preghiere e di suppliche nello Spirito, vigilando a questo scopo con ogni perseveranza e pregando per tutti”… Ef 6:18

10 RAGIONI PER ADORARE - Perché solo Dio è degno di ricevere tutta la nostra lode e la nostra adorazione per sempre. - Per dire grazie a Dio per tutto ciò che ci ha donato da prima che esistessimo. - Per entrare nel segreto dell’amore di Dio, che ci si svela quando siamo davanti a lui. - Per intercedere per tutta l’umanità. - Per trovare riposo e lasciarci ristorare da Dio. - Per chiedere perdono per i nostri peccati e per quelli del mondo intero. - Per pregare per la pace e la giustizia nel mondo e l’unità tra tutti i Cristiani. - Per chiedere il dono dello Spirito Santo per annunciare il Vangelo in tutte le nazioni. - Per pregare per i nostri nemici e per avere la forza di perdonarli. - Per guarire da ogni nostra malattia, fisica e spirituale e avere la forza per resistere al male.

La Chiesa e il mondo hanno grande bisogno del culto eucaristico. Gesù ci aspetta in questo sacramento dell'amore. Non risparmiamo il nostro tempo per andare a incontrarlo nell'adorazione, nella contemplazione piena di fede e pronta a riparare le grandi colpe e i delitti del mondo. Non cessi mai la nostra adorazione. (Giovanni Paolo II Dominicae Cenae, 3)

di Daniele Venturi (Presidente Associazione Nazionale Papaboys)

 
< Prec.   Pros. >

Traduttore

English Arabic Bulgarian Chinese (Simplified) Chinese (Traditional) Croatian Czech Danish Dutch Finnish French German Greek Italian Japanese Korean Norwegian Polish Portuguese Romanian Russian Spanish Swedish Catalan Filipino Indonesian Latvian Lithuanian Serbian Slovak Slovenian Ukrainian Vietnamese Albanian Estonian Galician Hungarian Maltese Thai Turkish Persian Afrikaans Malay Swahili Irish Welsh Belarusian Icelandic Macedonian

Statistiche Sito

Utenti: 51666
Notizie: 2731
Collegamenti web: 36
Visitatori: 147889283
Abbiamo 3 visitatori online

Feed Rss