Menu Content/Inhalt
Home Page arrow News dal Vaticano arrow La confessione al centro della sessantesima settimana liturgica nazionale
La confessione al centro della sessantesima settimana liturgica nazionale PDF Stampa E-mail

La confessione al centro della sessantesima settimana liturgica nazionaleDal 24 al 28 agosto si è svolta a Barletta la sessantesima Settimana liturgica nazionale dal tema “ Celebrare la misericordia”. Infatti il sacramento della confessione è la celebrazione dell’amore misericordioso di Dio, che ci dona il perdono dei nostri peccati, per mezzo di Cristo morto e risorto, il quale, mediante il ministero della Chiesa, ci riconcilia con Dio e con i fratelli. Confessarsi significa quindi porsi in ascolto della parola di Dio e riconoscere il proprio peccato, celebrare poi l’amore misericordioso di Dio Padre che rimette i nostri peccati, lavandoceli con il Sangue del Suo Figlio e in tal modo ci comunica la sua stessa vita divina (grazia sacramentale) e ci riconcilia con Lui e fra noi, ricostruendo il nostro legame di fratellanza universale accogliendo in tal modo il nostro impegno personale di continua conversione inaugurata dal Battesimo e scandita dalle esigenze della Celebrazione Eucaristica. Non è facile oggi parlare sia di peccato sia del sacramento della confessione ...

...  o riconciliazione in un gruppo di giovani o di adulti del XXI secolo. E’, per la maggior parte di loro, una parola vuota di significato. E se si sentono colpevoli, è piuttosto in rapporto alla legge del gruppo quando l’hanno trasgredita. E’ vero che non può esservi peccato senza relazione personale a Dio. Il riconoscimento del peccato viene dal riguardo della fede. Esso suppone di essere credente. E’ vero anche che il peccato non è la realtà prima nella morale cristiana: è l’amore. Ed il peccato è un incidente di percorso sulla via dell’alleanza alla quale Dio ci chiama.

E’ normale non pensare prima di tutto alle sbandate, perché l’importante è l’itinerario. Ma non rimane meno che questi possano prodursi sulla via: per stanchezza, rilassatezza o volontà di fare la propria vita da solo, si esce dall’alleanza, si lascia la strada, ci si perde. Il peccato è dunque una realtà spirituale. Non si comprende che nel rapporto a Dio. E’ la rottura di un legame d’amore personale, la distruzione di quello che Dio ha creato.

E’ un concetto teologico. Come pure occorre distinguerlo da due altre realtà con le quali talvolta si confonde, la colpevolezza e la trasgressione. La colpevolezza è un’opinione psicologica: il malessere della coscienza che prova dei rimorsi (e non del pentimento). Essa rimane ferma su se stessa. Si può peccare gravemente senza provare dei rimorsi, e provare dei rimorsi senza avere pertanto peccato (come quello che ha causato un grave incidente senza esserne moralmente colpevole). La trasgressione consiste nel violare un divieto. Così ogni peccato è una trasgressione.

Ma non il contrario: Gesù, davanti alla sofferenza del paralitico sceglie di trasgredire il divieto della legge del sabato per non violare il divieto più fondamentale: “Tu non lascerai tuo fratello nella sofferenza”. L’esperienza della trasgressione fa parte della vita umana. Essa fa parte del processo di maturazione di una giovane libertà. Così un compito importante dell’educatore cattolico è di aiutare il bambino, l’adolescente il giovane a trarre del positivo dai suoi errori: apprendendogli a rileggere i suoi errori, nell’assumerne le conseguenze, nel trarre le lezioni dell’esperienza, per costruire la sua vita da adulto in compagnia do Cristo nella Chiesa da lui fondata.

di don Marcello Stanzione

 
< Prec.   Pros. >

Traduttore

English Arabic Bulgarian Chinese (Simplified) Chinese (Traditional) Croatian Czech Danish Dutch Finnish French German Greek Italian Japanese Korean Norwegian Polish Portuguese Romanian Russian Spanish Swedish Catalan Filipino Indonesian Latvian Lithuanian Serbian Slovak Slovenian Ukrainian Vietnamese Albanian Estonian Galician Hungarian Maltese Thai Turkish Persian Afrikaans Malay Swahili Irish Welsh Belarusian Icelandic Macedonian

Statistiche Sito

Utenti: 57661
Notizie: 2842
Collegamenti web: 36
Visitatori: 176850847
Abbiamo 4 visitatori online

Feed Rss