Menu Content/Inhalt
Home Page arrow Angelologia arrow I SANTI ANGELI CUSTODI Di don Armando Gualandi
I SANTI ANGELI CUSTODI Di don Armando Gualandi PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 0
ScarsoOttimo 
Scritto da Amministratore   
venerdì 29 settembre 2017
angeli custodiE’ certo che agli angeli è affidata la custodia degli uomini. Ecco quanto si legge nell’Esodo: “ Ecco io manderò il mio angelo, il quale ti vada innanzi e ti custodisca nel viaggio, e ti introduca nel paese che ti ho preparato. Onoralo, ed ascolta la sua voce e farai tutto quello che io ti dico, io sarò nemico dei tuoi nemici, perseguiterò quelli che ti perseguitano”. ( Ex. 23-20). Nel Vangelo: “ Badate di non disprezzare uno di questi pargoli: perché io vi dico che gli angeli loto, nei cieli, vedono continuamente il volto del Padre mio che è nei cieli”. ( Mat. 18-10). La Chiesa, fedele interprete della parola di Dio, istituì la odierna festa in onore degli Angeli Custodi, per eccitare i fedeli ad onorarli in modo particolare. Ed a ragione, perché essi sono le nostre guide invisibili, che ci stanno continuamente vicino nel pericoloso viaggio della vita, per difenderci da tutti i pericoli dell’anima e del corpo. ...
 
La Divina Maestà manda i suoi Angeli, cioè i suoi ministri, li manda a noi, che siamo miseri creature, affinché ci difendano dal male e ci conservino nel bene. E il nostro Angelo Custode ci libera dai pericoli e da ogni male; inoltre eccita in noi pensieri santi e sante ispirazioni, infine prendere le nostre preghiere ed opere buone e le presenta a Dio. A questo riguardo è commovente la storia di Tobia. L’Arcangelo Raffaele, in forma di uomo, accompagnò il giovane Tobia nel luogo e pericoloso viaggio che fece a Rages; gli fece evitare cattivi incontri, gli procurò una santa consorte ed infine, salvo e ricco di beni, lo ricondusse al suo amato padre, al quale inoltre restituì la vista. Simili uffici di pietà e simile assistenza esercitano continuamente gli Angeli Custodi verso di noi. Conclude perciò S. Bernardo: “ In qualunque circostanza, in qualunque luogo porta rispetto al tuo Angelo; non osare fare alla sua presenza ciò che non oseresti fare se io ti vedessi; poi in ogni tentazione, tribolazione, angustia, invoca l’Angelo tuo Custode, dicendogli: Salvami perché perisco”. 
 
< Prec.   Pros. >

Traduttore

English Arabic Bulgarian Chinese (Simplified) Chinese (Traditional) Croatian Czech Danish Dutch Finnish French German Greek Italian Japanese Korean Norwegian Polish Portuguese Romanian Russian Spanish Swedish Catalan Filipino Indonesian Latvian Lithuanian Serbian Slovak Slovenian Ukrainian Vietnamese Albanian Estonian Galician Hungarian Maltese Thai Turkish Persian Afrikaans Malay Swahili Irish Welsh Belarusian Icelandic Macedonian

Statistiche Sito

Utenti: 48124
Notizie: 2584
Collegamenti web: 36
Visitatori: 81028571
Abbiamo 1 utente online

Feed Rss